Salvini ai commercianti: Nessun limite al contante; Migranti, tensione tra Italia e Francia

edizione del 13 giugno 2018
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

SALVINI AI COMMERCIANTI: NESSUN LIMITE AL CONTANTE

Flat tax già da quest’anno, stop al pagamento dell’Imu per i negozi sfitti e cedolare secca estesa agli immobili commerciali. E’ musica per le orecchie dei commercianti l’intervento del vice premier Matteo Salvini all’assemblea di Confesercenti. “Ridurremo le tasse, non aumenteremo Iva e accise e avvieremo nel 2018 la rivoluzione fiscale partendo dagli imprenditori”, dice il ministro della Lega. Salvini critica le restrizioni all’uso contante: “Fosse per me- dice- non ci dovrebbe essere nessun limite”.

MIGRANTI, TENSIONE TRA ITALIA E FRANCIA

Giurano i 45 sottosegretari che vanno a completare la squadra del governo presieduto da Giuseppe Conte. “Il nostro compito e’ scritto nella Costituzione che prescrive disciplina e onore. Ma ci metteremo anche il cuore”, ha detto il presidente del consiglio. Ancora tensione lungo l’asse Francia-Italia, dopo le critiche di Parigi alla posizione italiana sui migranti. Il ministro Moavero Milanesi convoca l’ambasciatore francese. Il vicepremier Salvini ribadisce che l’Italia non fara’ passi indietro. “Basta bambini morti nel Mediterraneo”, dice.

MINORI, PIU’ DI 20MILA BAMBINI VIVONO FUORI FAMIGLIA

Piu’ di 21mila bambini vivono fuori dalla famiglia di origine. Lo ha detto la garante nazionale per l’infanzia e l’adolescenza Filomena Albano in occasione della presentazione al Parlamento della Relazione 2017. Per loro l’Autorità ha elaborato le prime linee guida per garantire la continuità negli studi. A proposito dei figli di genitori separati, Albano ha evidenziato come l’Autorità sostiene i ‘gruppi di parola’, un mezzo “per aiutare i bambini che stanno vivendo la separazione dei genitori a condividere il vissuto.

PARLA SOTTOSEGRETARIO ZOCCANO: DIRITTI PER TUTTE LE FAMIGLIE

“La famiglia e’ la famiglia. Lo Stato deve prendersi cura dei diritti di tutti”. A dirlo e’ Vincenzo Zoccano, neo sottosegretario alla Famiglia e alla Disabilita’, interpellato dalla ‘Dire’ dopo il giuramento a Palazzo Chigi. Zoccano promette un lavoro di squadra, nel governo e con le associazioni. “Il cambiamento parte proprio dalla famiglia e dalle persone con disabilita’, perche’ dove vive bene chi ha una disabilita’, vivono bene tutti”, dice il sottosegretario.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»