Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Una casa con due stanze per i medagliati a Tokyo 2020 del Botswana

atleti botswana tokyo 2020
I sei atleti che hanno portato a casa il bronzo nella 4x100 (inclusi i due corridori di riserva) avranno anche un premio in denaro pari a 3.200 euro e un capo di bestiame a testa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – C’è anche una casa con due camere da letto tra i premi che il governo del Botswana assegnerà agli unici atleti locali ad aver ottenuto una medaglia ai Giochi olimpici di Tokyo 2020: i corridori della staffetta maschile 4×400, che hanno vinto il bronzo. A comunicarlo è stato il ministro per l’Empowerment dei giovani e lo sport di Gaborone, Tumiso Rakgare.

atleti botswana tokyo 2020

In un comunicato pubblicato ieri il dirigente del governo si dice “felice” di annunciare il premio per tutti e sei i membri della squadra di atletica che hanno corso la 4×400. Il team è infatti costituito anche da due corridori di riserva.

Ragkare ha poi ringraziato il popolo del Botswana “per essersi unita dietro la squadra e incoraggiandola e augurandole ogni bene”.
Oltre a una casa gli alteti, che sono stati accolti nel Paese con una cerimonia ufficiale, riceveranno anche un premio in denaro da circa 41mila pula ciascuno, l’equivalente di 3200 euro.

Non sembrano fermarsi a questi però i riconoscimenti per gli eroi della staffetta, che hanno riportato una medaglia nel Paese africano dopo l’argento negli 800 metri maschili vinto da Nijel Amos a Londra nel 2012. Unica medaglia questa, vinta dal Botswana nella storia dei Giochi prima di Tokyo.

Secondo il quotidiano locale Mmegi, l’ex ministro dello Sport, Thapelo Olopeng, ha promesso in dono al capitano della squadra, Isaac Makwala, una mucca e un agnello. La compagnia mineraria Debswana Diamond Company, in parte di proprietà del governo, ha invece affermato di essere pronta a regalare al campione 50mila pula, circa 3800 euro. Un capo di bestiame a testa per ogni atleta invece, è stato promesso dall’ex presidente Ian Khama.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»