Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Sindacati Basilicata a Eni: “Rispettare gli accordi sui lavoratori”

"Problematiche relative ai livelli occupazionali che non sono stati garantiti nel cambio degli appalti"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

POTENZA – Una nota congiunta per denunciare “il mancato rispetto da parte di Eni degli accordi sottoscritti con le organizzazioni sindacali che, pertanto, sono stati disattesi”.

A presentare l’esposto sulla situazione contrattuale dei lavoratori del Centro oli Eni di Viggiano e dell’indotto sono i sindacati lucani a margine dell’incontro che si e’ svolto stamani a Potenza nella sede della Cgil Basilicata al quale hanno partecipato le segreterie confederali Cgil, Cisl e Uil insieme ai sindacati di categoria dei chimici e dei metalmeccanici.

In particolare, vengono evidenziate “le problematiche relative ai livelli occupazionali che non sono stati garantiti nel cambio degli appalti insieme alle differenze salariali e di applicazione dei contratti collettivi nazionali”. Pertanto, “le organizzazioni sindacali – prosegue la nota – hanno deciso di rilanciare l’attivita’ sindacale nei confronti di Eni e Regione Basilicata al fine di ripristinare gli accordi in essere e rivedere il Protocollo di sito in funzione delle modifiche avvenute e i problemi riscontrati nella sua applicazione”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»