Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Dario Argento: “Draghi meglio di Conte, sembra un attore americano”

E, restando in tema di metafore cinematografiche, chi potrebbe assassinare il governo Draghi? “Forse Giorgia Meloni”, dice il regista
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Draghi? Mi piace più di Conte, ha più stile e, cinematograficamente, ha un volto molto cinematografico, un volto da attore americano, interessante, affascinante”. A parlare è il regista Dario Argento, che oggi è intervenuto a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1.

In un mio film– ipotizza- avrebbe un ruolo simile a quello che sta facendo, ad esempio il presidente degli Stati Uniti. Potrebbe essere quello che sta per esser assassinato, ad esempio da uno che potrebbe somigliare a Donald Trump, ma che poi ce la fa a divincolarsi, magari aiutato da una guardia del corpo che potrebbe essere un attore Jason Statham. Oppure, restando in politica, da una persona che potrebbe somigliare ad uno come Giorgetti della Lega”.

E, sempre restando in tema di metafore cinematografiche – politiche, chi potrebbe assassinare il governo Draghi? “Forse Giorgia Meloni”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»