NEWS:

A Bologna arrivano i campionati europei di frisbee: Italia tra le favorite

Dal 12 al 15 ottobre Bologna ospita i campionati europei master di ultimate frisbee. Israele si ritira dalla competizione

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

BOLOGNA – Sbarcano a Bologna i campionati europei master di ultimate frisbee. E l’Italia, che gioca in casa e che vanta ormai un’ottima tradizione in questo sport, sarà una delle compagini da battere. La manifestazione è stata presentata questa mattina in Comune dall’assessora allo Sport, Roberta Li Calzi, insieme al presidente della federazione europea, Andrea Furlan, al vicepresidente della commissione Flying disc italiana, Eugenio Festa, e al responsabile tecnico della società Bologna Flying Disc (Bfd), Davide Morri. Dal 12 al 15 ottobre prossimi in città sono dunque attesi oltre 800 giocatori in 39 squadre da 18 Paesi diversi (non ci saranno Israele e Ucraina a causa dei conflitti in corso, e nemmeno la Russia). Le partite si giocheranno al centro Biavati (cinque campi) e all’Arcoveggio (due campi). L’ingresso è libero, oltre 50 i volontari impegnati.

CERIMONIA D’APERTURA IN PIAZZA DEL NETTUNO

In tutto si parla di oltre 200 match, con sei round al giorno giocati su sette campi (le partite durano 90 minuti). Cinque le divisioni previste: Master Open over 33; Master Women over 30; Master Mixed over 30; Grand Master over 40; Great Grand Master over 48. Le partite di tre campi saranno trasmesse in diretta sul web. Mercoledì sera, 11 ottobre, è in programma la cerimonia di apertura: prima un convegno in sala Tassinari di Palazzo D’Accursio sullo sport per adulti come “elisir di lunga vita”, poi la parata di tutte le nazionali con le bandiere in piazza del Nettuno ed esibizioni di freestyle.

“VEDRETE GRANDI AZIONI”

Francia, Germania, Inghilterra e Italia sono le favorite nelle varie divisioni di ultimate frisbee di questi europei in salsa bolognese, spiegano gli organizzatori. In una delle squadre italiane milita anche un giocatore ucraino, secondo la regola federale per la quale se un o un’atleta è residente da almeno quattro anni in un Paese, e gioca in una squadra di club locale, può entrare a far parte della nazionale del Paese in cui vive. “Vedrete grandi azioni- assicura Furlan- lanci da 100 metri, tuffi e prese volanti”. L’invito insomma è a “vedere di persona” le partite, anche per “respirare l’atmosfera” di questo sport, “fatto di regole semplici e grandi principi“, sottolinea Furlan, a partire dall’auto-arbitraggio (non ci sono direttori di gara in campo, i giocatori si arbitrano da soli) e dalla parità di genere.

BOLOGNA CAPITALE DEL FRISBEE

Il movimento di ultimate frisbee italiano “sta vivendo una stagione eccezionale- segnala Festa- da quest’anno siamo entrati a far parte del Coni e le nostre squadre hanno ottenuto piazzamenti molto importanti” a livello internazionale, a partire dalla vittoria dell’Italia under 20 ai campionati europei di categoria. “Bologna è straconosciuta come basket city- sottolinea ancora Festa- ma nella Bfd militano i migliori giocatori d’Europa. E allora forse sarebbe ora di cominciare a chiamare Bologna anche come frisbee city, per dare lustro alla fatica e all’impegno profuso qui dal movimento per anni”. Non a caso, ci tiene a rimarcare Morri, il 60% dei giocatori della nazionale italiana sono ex studenti dell’Alma Mater di Bologna. E proprio le squadre di club bolognesi hanno vinto le ultime edizioni della champions league di frisbee in Europa. “Bologna sta crescendo come capitale del frisbee europeo”, conferma Furlan.

ISRAELE NON PARTECIPA

A seguito dell’esplosione del nuovo conflitto nella Striscia di Gaza, Israele ha deciso di ritirare la sua partecipazione ai prossimi Campionati europei di ultimate frisbee, in programma questo fine settimana a Bologna. La rinuncia è stata comunicata ieri agli organizzatori della manifestazione. Come segno di solidarietà, la bandiera israeliana sarà comunque portata in parata dai volontari, insieme ai vessilli degli altri Paesi partecipanti. Parata che si svolgerà dopodomani, mercoledì 11 ottobre, dalle 19 in piazza del Nettuno. Allo stesso modo sarà presente alla cerimonia di apertura anche la bandiera dell’Ucraina, che a sua volta non parteciperà alla competizione a causa della guerra in corso. Esclusa invece la Russia.

LEGGI ANCHE: Doppia vittoria italiana agli Europei di Frisbee Under17

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail