Tg Politico, edizione dell’8 novembre 2019

A cura della redazione politica
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

TARANTO SI FERMA, CONTE VISITA GLI STABILIMENTI

Il governo e’ in campo per evitare la chiusura della piu’ grande acciaieria d’Europa. Con Arcelor Mittal l’esecutivo e’ pronto ad affrontare quella che Conte ha chiamato “la battaglia del secolo”, ma intanto si prepara il Piano B, con diverse ipotesi, dalla nazionalizzazione al coinvolgimento di Cassa depositi e prestiti. “Tutto il sistema Italia deve rispondere con una voce sola”, e’ l’invito di Conte.

TERZO SETTORE: SERVONO PIU’ FONDI IN MANOVRA

Le risorse per aiutare le persone deboli e fragili sono “insufficienti”. E’ l’attacco sferrato dal Forum del Terzo settore alla manovra nel corso di una audizione in Senato davanti alle commissioni Bilancio congiunte. Il Forum chiede di integrare il fondo per le politiche sociali, per la non autosufficienza, gli anziani e per il caregiver familiare. Il governo, spiegano i rappresentati del Forum, dovrebbe prestare maggiore attenzione anche al 5 per mille e alla cooperazione per lo sviluppo.

IL GOVERNATORE VISCO: STUDIARE E’ REDDITIZIO 

Investire nel capitale umano. E’ il messaggio che il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco invia ai governanti, dall’universita’ di Cagliari, dove Visco ha inaugurato l’anno accademico. Se c’e’ la fuga dei cervelli dall’Italia – spiega- e’ perche’ qui studiare rende meno. Ma l’investimento in conoscenza va oltre l’aspetto economico perche’ puo’ contribuire ad accrescere il senso civico, il rispetto delle regole, l’attitudine a cooperare con gli altri. Visco lascia un messaggio anche ai giovani: studiare di piu’, a scuola e durante la vita lavorativa.

LA CAMERA CELEBRA LA BUONA STAMPA DI DON BOSCO 

La Camera celebra i 100 anni di attività di ‘Voci fraterne’, la rivista voluta da Don Bosco per diffondere i valori di vita, famiglia ed educazione. Su iniziativa della Federazione degli Ex Allievi di Don Bosco, Montecitorio ha aperto per un giorno le porte ad una riflessione sulla buona stampa e sul futuro di quella cattolica. Don Bosco fu un pioniere nell’editoria giornalistica tanto che il Bollettino Salesiano, alla sua morte nel 1888, aveva una tiratura di 40mila copie.

:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»