Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Razzismo, aggressione a Partinico: 7 arresti

Sette persone sono state arrestate dai carabinieri di Partinico per l'aggressione subita da sei giovani migranti la notte di Ferragosto
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – Sette persone sono state arrestate dai carabinieri di Partinico per l’aggressione subita da sei giovani migranti la notte di Ferragosto nei pressi della spiaggia ‘Ciammarita’ di Trappeto, nel Palermitano. I sette sono accusati di lesioni e violenza privata, aggravati dalla finalità dell’odio etnico e razziale. Quattro di loro sono finiti in carcere, gli altri tre ai domiciliari.

Leggi anche: Far West Italia, ecco tutti gli episodi di violenza razzista negli ultimi mesi

I provvedimenti sono stati emessi dal gip di Palermo al termine di una indagine condotta dall’aggiunto Marzia Sabella insieme con i sostituti Giorgia Spiri e Andrea Fusco. Tra gli indagati anche due donne.

Il raid scattò la notte di Ferragosto contro il gruppo di giovani extracomunitari di origine gambiana, ospiti della comunità-alloggio ‘Mediterraneo’ di Partinico, e una educatrice che lavora nel centro. Le indagini sono scattate dopo la denuncia delle vittime: secondo quanto ricostruito, i giovani migranti che si trovavano sulla spiaggia per festeggiare la notte di Ferragosto furono insultati e aggrediti con violenza da alcuni degli arrestati. Nei loro confronti pronunciate anche frasi razziste.

Il gruppo riuscì a salire sul mezzo per rientrare in comunità ma fu inseguito e raggiunto in auto dagli aggressori: una volta bloccati i migranti, insieme con i loro familiari furono costretti a scendere dal veicolo per poi aggredirli nuovamente con calci, pugni, bastoni e pietre.

Le vittime, cinque delle quali minorenni, hanno subito lesioni e contusioni con prognosi tra i quattro e i venti giorni.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»