fbpx

Tg Politico, edizione del 5 aprile 2019

RISPARMIATORI, CONTE MEDIA TRA DI MAIO E TRIA

Il confronto è franco e sereno. Tria stia tranquillo, i rimborsi per i risparmiatori truffati saranno sbloccati in un quadro regolatorio coerente con quello indicato dall’Europa. Così il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, prova a rassicurare il ministro dell’Economia dopo l’ennesimo rinvio delle norme per le vittime delle banche in default. Tria e Di Maio restano su posizioni distanti, la prossima settimana si preannuncia decisiva e sarà Conte a dover trovare la quadra. Salvini si tiene un passo di lato e chiede di fare in fretta.

POCHI SOCIAL E SOBRIETA’, L’APPELLO DI MATTARELLA AI MAGISTRATI

I magistrati facciano un uso moderato dei social. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, inaugura la Scuola superiore della magistratura di Scandicci a Firenze e avverte che i social sono “strumenti che, se non usati con attenzione, possono offuscare la credibilita’ e il prestigio della funzione giudiziaria”. Infine l’invito al rispetto profondo della deontologia professionale e alla sobrietà dei comportamenti.

SALVINI VEDE LE PEN, A MILANO IL RITROVO DEI SOVRANISTI

Lunedi’ la Lega aprira’ la campagna per le europee a Milano, quando lancera’ il manifesto dei sovranisti. Non ci sara’ l’ungherese Orban, ma i rappresentanti di Alternative für Deutschland, The Finns Party e Dansk Folkeparti. Non ci sara’ Marine Le Pen che tuttavia ha investito Salvini del compito di costruire il raggruppamento dei sovranisti europei. “E’ lui il leader”, ha detto Le Pen, che Salvini ha incontrato in un hotel del centro di Parigi. I sovranisti chiuderanno la campagna il 18 maggio in piazza Duomo a Milano.

CORRIDOI UMANITARI, 500 PROFUGHI IN 47 DIOCESI

500 persone accolte in Italia con i corridoi umanitari, 106 nuclei familiari e 200 bambini. 47 le diocesi impegnate nell’accoglienza in 17 Regioni e 87 Comuni. A distanza di due anni dalla sottoscrizione del protocollo tra la Cei e il governo, il 97% di queste persone ha ottenuto lo status di rifugiato e il 3% la protezione sussidiaria. Il Sir ricorda il ruolo della Comunità di Sant’Egidio e della Caritas che hanno accolto i profughi provenienti da Eritrea, Sud Sudan, Somalia e Siria.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

5 Aprile 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»