hamburger menu

Sofia Goggia: “Saprò rialzarmi anche stavolta”

L'operazione sulla sciatrice "è perfettamente riuscita": all'atleta è stata applicata una placca con sette viti. Sofia Goggia assicura: "Anche stavolta saprò rialzarmi"

Pubblicato:05-02-2024 18:28
Ultimo aggiornamento:06-02-2024 10:36
Canale: Lombardia
Autore:
SOFIA GOGGIA OPERAZIONE
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

(Foto di copertina Gabriele-Seghizzi-Red-Bull-Content-Pool)

ROMA – “Un altro infortunio che interrompe la mia rincorsa ad una nuova Coppa del mondo di discesa, ma anche stavolta saprò rialzarmi“. Queste le parole di Sofia Goggia prima di essere sottoposta a intervento chirurgico per la riduzione della frattura di tibia e malleolo riportata questa mattina in allenamento a Ponte di Legno.

È terminato l’intervento chirurgico a cui è stata sottoposta Sofia Goggia. La campionessa azzurra è stata operata con successo alla clinica La Madonnina di Milano dal dottor Andrea Panzeri, presidente della Commissione Medica Fisi, in collaborazione con il dottor Riccardo Accetta, responsabile dell’UO di Traumatologia dell’IRCCS Ospedale Galeazzi-Sant’Ambrogio.

Come spiega la Federazione, l’intervento si è reso necessario per la riduzione di una frattura articolare scomposta pluriframmentaria del pilone tibiale destro. L’operazione è perfettamente riuscita e all’atleta è stata applicata una placca con sette viti: Goggia osserverà ora un periodo di riposo e scarico di circa 40 giorni, per poi cominciare la parte più attiva della fisioterapia, che avrà comunque inizio sin dai prossimi giorni.
Goggia era impegnata nel terzo giro del primo giorno di allenamento sulla pista Casola Nera di Pontedilegno (Bs), dove stata preparando il prossimo appuntamento di Coppa del mondo a Soldeu. Mentre affrontava una curva verso destra, il suo sci destro è rimasto impigliato in una porta, provocando la caduta della bergamasca.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2024-02-06T10:36:20+01:00