Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Regionali Calabria, Boccia (Pd): “Irto sarà il nostro candidato”

nicola irto_regionali calabria
"Le primarie sono lo strumento migliore e le scelte che farà Irto, insieme al segretario Letta, saranno quelle della coalizione"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

REGGIO CALABRIA – Nicola Irto sarà il nostro candidato a presidente per le regionali e leader della coalizione di centrosinistra. Ha accettato di guidare questo processo politico in Calabria”. Così il responsabile Enti locali del Pd Francesco Boccia oggi in Calabria incontrando la stampa convocata per fare il punto in merito alle prossime elezioni regionali che si terranno dopo l’estate.

LEGGI ANCHE: Calabria, Irto ritira la candidatura alla presidenza della Regione. Letta: “Confermo la fiducia in lui”

“Le primarie sono lo strumento migliore – ha aggiunto – e le scelte che farà Irto, insieme al segretario Letta, saranno quelle della coalizione. A Irto abbiamo detto di essere il leader della coalizione in Calabria ed è consapevole che il risultato che lui farà delineerà il futuro politico della regione, del partito e del centrosinistra“. Nel resto della coalizione, è stato detto dai vertici del Pd, c’è una intesa, con la sola posizione ancora non chiara di Articolo uno. Insieme a Boccia erano presenti altri dirigenti dem, tra cui il commissario regionale Stefano Graziano e il capogruppo in Consiglio regionale Domenico Bevacqua.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»