Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Il M5S Lombardia espelle il consigliere ‘no green pass’ Luigi Piccirillo

luigi piccirillo m5s lombardia
Nelle scorse settimane il consigliere regionale aveva inscenato una protesta contro l'obbligo di certificato verde allestendo un 'ufficio mobile' fuori dal Pirellone
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Di Nicolò Rubeis

MILANO – Il consigliere regionale lombardo del M5S, Luigi Piccirillo, è stato espulso dal gruppo consiliare pentastellato. Stando a quanto si apprende, il presidente della squadra grillina al Pirellone, Andrea Fiasconaro, ha inviato una lettera al presidente del Consiglio regionale, Alessandro Fermi, per comunicare la decisione. Nelle scorse settimane, Piccirillo aveva inscenato una protesta contro l’obbligo di green pass allestendo un ‘ufficio mobile’ fuori dal Pirellone e aveva criticato il gruppo pentastellato per essersi allontanato dai suoi principi originari, accusando i colleghi del M5S di “carrerismo” e di essere “scollati dalla realtà”.

IL GRUPPO PENTASTELLATO: “SONO MESI CHE VOTAVA IN DISSENSO”

Il M5S Lombardia aveva stigmatizzato l’azione e le parole di Piccirillo, invitandolo velatamente a dimettersi. Ma le dimissioni non sono arrivate e il gruppo ha deciso di procedere con l’espulsione. Il consigliere regionale da oggi non fa dunque più parte del gruppo del Movimento in Regione. Adesso finirà al gruppo misto. Una scelta, come fanno sapere alla ‘Dire’ esponenti del Movimento, “condivisa da tutto il gruppo”, visto che ormai “sono mesi che votava in dissenso” dal resto dei consiglieri, “non partecipava alle riunioni e non condivideva le sue azioni“. Quello che si è creato è proprio “un problema di rapporto politico e di collaborazione che manca – continuano a spiegare da Palazzo Pirelli – le ultime azioni poi…”.

In ogni caso, la sua presa di posizione sul green pass, come sottolineano dal Movimento a microfoni spenti, altro non sarebbe che la classica “gocciolina che fa traboccare il vaso”, visto che “da tanto, troppo tempo” Piccirillo sarebbe distante dalle istanze della squadra lombarda. Adesso arriva anche l’allontanamento, visto che il presidente del gruppo grillino in Regione, Andrea Fiasconaro, ha inviato una lettera al presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi comunicando la volontà del Movimento di espellere Piccirillo.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»