Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

La proposta di matrimonio di Tamberi prima di partire per le Olimpiadi

gianmarco tamberi fidanzata
Lo scorso 16 luglio il 29enne di Civitanova Marche, oro nel salto in alto a Tokyo, ha chiesto alla sua fidanzata Chiara Bontempi di sposarlo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Una dichiarazione d’amore in piena regola prima di partire per Tokyo e andare a vincere la medaglia d’oro nel salto in alto: l’azzurro Gianmarco Tamberi, che ai Giochi di Tokyo è salito sul gradino più alto del podio insieme al qatariota Barshim, lo scorso 16 luglio ha fatto la proposta di matrimonio alla sua fidanzata Chiara Bontempi, postando sul proprio profilo Facebook il video della romantica performance.

LEGGI ANCHE: Tokyo 2020, Tamberi salta più in alto di tutti: è oro olimpico

“Hai messo davanti alla tua vita la mia vita, hai trasformato i miei obiettivi nei tuoi obiettivi – ha scritto ‘Gimbo’ – Hai deciso di vivere al mio fianco come se fossi il mio sostegno quotidiano per arrivare dove io ho sempre sognato. Ogni istante che incrocio i tuoi occhi mi innamoro un po’ di più, sei semplicemente la donna che ho sempre sognato“. Il 29enne di Civitanova Marche prosegue: “C’è solo un’ultima cosa che dovevo fare, e dovevo assolutamente farla prima di partire per queste mie prime Olimpiadi: volevo dimostrarti che sei in assoluto la cosa più importante della mia vita. Molto più importante di qualsiasi mio sogno o obiettivo. Renderti la donna più felice della Terra ha priorità su qualsiasi altra cosa. Quindi ho deciso di metterti davanti a tutto. Non ho mai avuto alcun dubbio su chi avrei voluto avere al mio fianco per tutta la vita, volevo solamente trovare un momento speciale per dirtelo. A pochi giorni dall’evento più importante della mia carriera, vale mille volte di più di qualsiasi altro momento“.

Dopo la domanda di rito, formulata in ginocchio davanti alla fidanzata, Tamberi ha svelato che la sua Chiara ha detto di sì. Il modo migliore per affrontare le Olimpiadi di Tokyo, le prime dopo il grave infortunio che ha impedito a Gimbo di partecipare a Rio 2016, nel momento migliore della sua carriera. E forse un pezzo di questa medaglia d’oro, ottenuta con la misura di 2″37, è anche di Chiara.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»