Pantaloni robotici per superare sedia a rotelle; Respirazione, un corso di formazione per fisioterapisti

Pantaloni robotici per superare sedia a rotelle

Una equipe di medici dell’Università di Bristol sta lavorando per superare deambulatori e sedie a rotelle che potrebbero essere sostituiti, in un futuro non troppo remoto, da un semplice paio di pantaloni per permettere ad alcune persone con disabilita’ di camminare autonomamente. Si tratta di pantaloni ‘robotici’. La notizia arriva dall’Università di Bristol e rimbalza sui media internazionali e italiani. A mettere a punto l’invenzione e’ un gruppo di ricerca guidato dal professor Jonathan Rossiter, che ha presentato il prototipo al British Science Festival. Questo ausilio, simile a dei pantaloni contenenti muscoli artificiali può essere gonfiato con l’aria. La struttura, una volta gonfia, si contrae e si accorcia proprio come un muscolo, imitandone anche i movimenti. Il vantaggio è fornire assistenza, consentendo pero’ alle persone di continuare a utilizzare i propri muscoli ed evitando quindi l’indebolimento, come invece accade con altri ausili tradizionali.

Riabilitazione respiratoria, un corso di formazione per fisioterapisti

La Cittadella della salute della Asl di Viterbo ospita l’evento formativo dedicato alla “Riabilitazione respiratoria nei vari setting: domiciliare, ambulatoriale ed ospedaliero”. L’iniziativa rivolta ai fisioterapisti aziendali, sia ospedalieri che territoriali, è organizzata dalle Unità operative di Riabilitazione e quella per il Trattamento della Bpco e malattie respiratorie croniche. La riabilitazione promette di ridurre la dispnea, aumentare la tolleranza allo sforzo, migliorare la qualità di vita e allungare la sopravvivenza dei pazienti acuti, ospedalizzati, ambulatoriali o presso il domicilio. Questa pratica, relativamente recente in medicina respiratoria, può essere definita come un programma di assistenza multidisciplinare individualizzata e progettata su misura dei pazienti affetti da compromissione respiratoria cronica e si basa sulle più recenti linee guida.

Pisa, al festival della robotica in rassegna le tecnologie per abbattere le barriere architettoniche

Le nuove tecnologie per abbattere le barriere architettoniche: sarà questo uno dei temi al centro della seconda edizione del Festival Internazionale della Robotica, in programma a Pisa dal 27 settembre al 3 ottobre. Il primo appuntamento è per il 29 settembre, con un workshop dal titolo “Turismo 2.0: la tecnologia al servizio delle disabilità”. Il convegno, guidato da Franco Mosca, direttore del Festival e presidente della Fondazione Arpa, e Stefano Paolicchi, presidente dell’associazione nazionale “Handy Superabile”, vuole far conoscere i progressi del turismo accessibile e di quello assistito. Di riabilitazione e recupero motorio e cognitivo per mezzo dei dispositivi robotici per l’arto superiore e per il cammino si parlerà invece il primo ottobre, agli Arsenali Repubblicani, sotto la guida del comitato scientifico composto anche da Maria Chiara Carrozza, ex Ministro dell’Istruzione e della Ricerca, docente dell’Istituto di BioRobotica della Sant’Anna e direttrice della Fondazione Don Gnocchi. Infine un altro argomento al centro del festival sarà la riabilitazione robotica nel paziente post-ictus mediante esoscheletri e tecnologie di realtà virtuale.

Al Centro di Salute di Gubbio videogiochi usati per la riabilitazione

Una piattaforma Nintendo Wii Fit con Balance Board, donata dal Lions Club al Centro di Salute di Gubbio, è una risorsa aggiuntiva che si affianca agli strumenti già a disposizione dei fisioterapisti. I pazienti impegnati nel processo di guarigione o mantenimento delle abilità residue potranno eseguire esercizi fisici mirati, sotto una attenta supervisione, sfruttando la Balance Board (una pedana che utilizza dei sensori per dare un feedback a schermo di come la persona sposta il peso del suo corpo sulla stessa) al fine di migliorare la stabilità posturale, l’equilibrio, la forza muscolare e le tutte abilità sensoriali connesse alla capacità di interagire con l’ambiente circostante. Numerosi studi scientifici hanno dimostrato che i sistemi di realtà virtuale basati sui videogame rappresentano un efficace metodo riabilitativo nei pazienti con problematiche di varia natura: dagli anziani fragili a rischio caduta ai malati affetti da patologie neurologiche, fino alla rieducazione del carico in pazienti ortopedici. Ulteriori vantaggi sono inoltre rappresentati dal basso costo, dall’ampia disponibilità e dal divertimento che tali dispositivi generano in chi li utilizza.

Andria, dalla riabilitazione al benessere un convegno per abbattere i pregiudizi

‘Disabilità e qualità della vita: dalla riabilitazione al benessere. Sport, teatro, danza e non solo…’ è il titolo del convegno che si terrà sabato 29 settembre presso il presidio di riabilitazione “Quarto di Palo” dei Padri Trinitari di Andria in Puglia. L’idea è quella di abbattere alcuni pregiudizi, limiti e ostacoli legati tutt’oggi alla disabilità, favorendo l’integrazione all’interno della nostra società. Seguirà il dibattito ‘Sport è salute per tutti’ e quindi la presentazione del Powerchair Football, l’innovativa disciplina calcistica in carrozzina che vede nascere nella Regione la prima squadra. Sarà presentato anche il Kung Fu, tecnica di combattimento senza armi, e il Baskin, nuova attività sportiva inclusiva che fonda le sue basi sul basket. A seguire, ‘MusicArTerapia nella Globalità dei Linguaggi’ dove confluiranno diverse discipline come la musica, le attività teatrali, di danza, di pittura e canto. A conclusione dell’incontro il Centro Zenith offrirà ai presenti uno spettacolo coinvolgente che vedrà i ragazzi diversamente abili esibirsi in discipline artistiche.

19 Settembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»