Siria, May: “Attacco giusto e legale contro uso armi chimiche”

ROMA – “Abbiamo ritenuto fosse giusto e legale intervenire militarmente con alleati per alleviare ulteriori sofferenze umanitarie riducendo la capacità di usare armi chimiche da parte del regime” siriano. Lo ha detto la premier britannica Theresa May, in una conferenza stampa.

May ha spiegato che non si tratta “di interferire in una guerra civile, né di cambiare un governo: è un attacco limitato con chiari confini che vuole evitare l’escalation e altre vittime civili”.

MACRON: SUPERATA LINEA ROSSA, INTERVENTO CONTRO ARMI CHIMICHE

“La linea rossa fissata dalla Francia nel maggio del 2017 e’ stata superata. Quindi ho ordinato alle forze armate francesi di intervenire questa notte, nell’ambito di un’operazione internazionale congiunta con gli Stati Uniti d’America e il Regno Unito e diretta contro arsenali chimici clandestini del regime siriano”. Cosi’ il presidente francese, Emmanuel Macron, che su twitter pubblica la foto del momento in cui ha ordinato l’attacco.

MERKEL: AZIONE NECESSARIA E ADEGUATA

Un’azione militare “necessaria e adeguata”. Cosi’ la cancelliera tedesca Angela Merkel ha definito i raid di Stati Uniti, Francia e Regno Unito contro obiettivi del regime siriano.

14 Aprile 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»