Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Inchiesta falsi dati Covid in Sicilia, De Luca furioso: “Musumeci si dimetta”

cateno de luca_sindaco messina
E annuncia: "Il comune di Messina si costituirà parte civile" nell'eventuale processo che potrebbe scaturire dopo gli arresti e le dimissioni dell'assessore alla Salute della Regione Siciliana Ruggero Razza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – “Bisogna assolutamente dividere i profili e le responsabilità giudiziarie, da quelli politici: Musumeci si deve dimettere”. Così il sindaco di Messina, Cateno De Luca, nel corso di una diretta Facebook, commentando l’inchiesta partita dalla procura di Trapani sulla presunta manipolazione dei dati relativi all’emergenza epidemiologica in Sicilia e che ha portato alle dimissioni dell’assessore alla Salute Ruggero Razza.

LEGGI ANCHE: Sicilia, dati falsi sulla pandemia: tre arresti, indagato assessore alla Salute

Tutto ciò che faceva Razza Musumeci lo sapeva – sostiene De Luca -. Se di manipolazione di dati si tratta, è ovvio che Musumeci sapeva tutto e che si deve dimettere, se ne deve andare. Non mi interessano gli aspetti giudiziari – ancora De Luca -, io commento quelli politici”. Duro l’affondo del sindaco di Messina contro il governatore: “In tre anni e mezzo ha contribuito ad affossare la Sicilia, se ne deve andare. Si deve dimettere perché è il responsabile di tutta questa storia ma farà di tutto per restare sulla poltrona. Spero che dopo l’approvazione della finanziaria quelle dimissioni arrivino”.

DE LUCA: “COMUNE SI COSTITUIRÀ PARTE CIVILE

Il Comune di Messina si costituirà parte civile nell’eventuale processo che potrebbe scaturire dall’inchiesta sui dati della pandemia da Covid-19 in Sicilia che ha portato ieri a tre arresti e alle dimissioni dell’assessore alla Salute della Regione Siciliana Ruggero Razza. L’annuncio è arrivato dal sindaco della città dello Stretto, Cateno De Luca, nel corso di una diretta Facebook. “Sono fermamente convinto che molti decessi e il danno causato a Messina per la zona rossa che ho dovuto chiedere, oltre che il danno economico subito dai nostri imprenditori, siano dovuti a questo comportamento: quello di non adottare i provvedimenti necessari – è la tesi di De Luca -. Mi hanno lasciato solo e criticato, così ho dovuto prendere provvedimenti che altri non hanno preso perché dovevano coprire le debolezze strutturali della sanità siciliana”. De Luca ha annunciato che la delibera di giunta sulla costituzione parte civile arriverà oggi.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»