Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Processo Miramare, tre consiglieri sospesi sostituiti al Consiglio metropolitano di Reggio Calabria

carmine versace_oreggio calabria-min
Latella, Sera e Giordano al posto di Marino, Zimbalatti e Neri
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

REGGIO CALABRIA – Il Consiglio metropolitano di Reggio Calabria, nella seduta di oggi, ha provveduto alla surroga dei consiglieri sospesi per gli effetti della legge Severino a seguito della condanna in primo grado al Processo Miramare. Il procedimento ha riguardato anche il sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà. L’Ente al momento è retto dal nuovo vicesindaco Carmelo Versace che ha presieduto l’assemblea di oggi che ha registrato l’ingresso in aula dei consiglieri Giovanni Latella, Giuseppe Sera e Giuseppe Giordano in surroga dei consiglieri Giuseppe Marino, Antonino Zimbalatti ed Armando Neri.

La seduta è proseguita con l’approvazione di tutti i punti all’ordine del giorno che hanno riguardato il riconoscimento di debiti fuori bilancio, la ratifica di alcune deliberazioni del sindaco metropolitano, variazioni al documento contabile ed al Programma biennale di forniture e servizi, la revisione ordinaria delle partecipate, l’approvazione dello schema della nuova convenzione per la per la gestione e la manutenzione integrata del Parco archeologico dei Taureani ed il Complesso di San Fantino. Su quest’ultimo punto ha relazionato il consigliere Filippo Quartuccio. Successivamente, il via libera è arrivato anche sullo schema di convenzione per la concessione e la gestione in uso della palestra “Mimmo Surace” di Palmi.

A margine della seduta, il vicesindaco Carmelo Versace ha voluto rinnovare gli auguri di buon lavoro ai neo consiglieri Sera, Latella e Giordano certo che “riusciranno a mettere al servizio del comprensorio la loro grande esperienza. Quella odierna – ha concluso – è stata una riunione positiva, utile non solo a dare slancio all’azione amministrativa dell’Ente, ma ad approvare due importanti convenzioni che interesseranno l’area archeologica di Palmi e la palestra di Palmi. Una testimonianza concreta e diretta, l’ennesima, della presenza della Città metropolitana sui territori”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»