Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Inghilterra-Ucraina, Costa: “Quarantena per i tifosi che verranno, non andranno allo stadio”

nazionale_inglese_calcio
"La regola deve essere rispettata. Non possiamo correre rischi"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “I tifosi inglesi non potranno venire in Italia per la partita Inghilterra-Ucraina“. Lo ha detto il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, parlando a Radio Kiss Kiss della sfida in programma sabato a Roma tra Inghilterra e Ucraina, valida per i quarti di finale di Euro 2020. “Ci sono 5 giorni di quarantena, la regola deve essere rispettata. Non possiamo correre rischi. Se un tifoso inglese parte oggi, non vedrà la partita. Stesso discorso per chi è partito ieri e per chi parte oggi. Nessun tifoso inglese che arriva oggi in Italia potrà andare allo stadio”, ha concluso.

UCRAINA-INGHILTERRA, POSSIBILI CONTROLLI SU ARRIVO EVENTUALI CHARTER A ROMA

 Sono stati avviati una serie di confronti a livello centrale con il Dipartimento di Pubblica Sicurezza sulla questione degli arrivi ‘fuori tempo massimo’ di eventuali voli charter con tifosi inglesi che potrebbero giungere a Roma in occasione del quarto di finale degli Europei di calcio in programma sabato – tra 3 giorni – allo Stadio Olimpico, tra Ucraina e Inghilterra. A quanto apprende l’agenzia Dire, sarebbero stati già avviati confronti con il ministero dell’Interno per verificare e vagliare eventuali protocolli di intervento da parte della Polizia di Frontiera da applicare negli aeroporti di Roma Fiumicino e Ciampino in caso di arrivo di voli charter dalla Gran Bretagna con a bordo tifosi inglesi. I passeggeri, una volta atterrati in Italia devono sottoporsi a quarantena di 5 giorni, così come deciso dal Governo italiano, per chiunque arrivi o abbia transitato nei 14 giorni antecedenti in Gran Bretagna.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»