Vaccini, crescono coperture; Disturbi alimentari per 3 mln persone; Cuore artificiale per bimba 3 anni

Edizione del 30 aprile 2018
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

VACCINI. CRESCONO COPERTURE, IMMUNITÀ VICINA PER ESAVALENTE

 Aumentano in Italia le coperture vaccinali. Se dal 2013 al 2016 hanno subito un calo, scendendo ben al di sotto della soglia del 95% raccomandata dall’Organizzazione mondiale della Sanità, adesso sono tornate invece a registrare un trend positivo. Per i nati nel 2015, in particolare, il vaccino esavalente (contro difterite, tetano, pertosse, emofilo b, epatite b e polio) è quasi tornato al livello di immunità di gregge, raggiungendo il 94,54%, mentre quello quadrivalente (morbillo parotite e rosolia) ha fatto un gran passo in avanti salendo a 91,68%, con un +4,42% rispetto all’anno precedente.

DISTURBI ALIMENTARI. COLPITE 3 MLN PERSONE, 95% SONO DONNE

 Sono oltre 3 milioni in Italia le persone affette da disturbi alimentari. Di queste, il 95,9% sono donne e il 4,1% uomini. I dati sono stati divulgati dal ministero della Salute in occasione della Giornata nazionale della Salute delle donne a Roma. L’incidenza dell’anoressia nervosa, in particolare, è di almeno 8 nuovi casi per 100mila persone tra le donne, numero che per la bulimia sale a 12. Per entrambe, la fascia di età in cui l’esordio si manifesta più spesso è quella tra i 15 e i 19 anni. “Ma oggi- ha fatto sapere il ministro Beatrice Lorenzin- ci sono casi di anoressia e bulimia selettiva anche tra i bambini di 4 o 5 anni”.

A BAMBINO GESÙ MINI CUORE ARTIFICIALE SALVA VITA A BIMBA 3 ANNI

 Un mini-cuore artificiale del diametro di 15mm e 50 grammi di peso ha salvato la vita di una bambina di 3 anni ricoverata al Bambino Gesù di Roma. L’ospedale della Santa Sede ha ottenuto l’autorizzazione straordinaria dalla Food and Drug Administration americana e dal ministero della Salute per l’utilizzo di una pompa cardiaca miniaturizzata (l’Infant Jarvik 2015), la cui sperimentazione clinica partirà prossimamente negli Stati Uniti.  L’operazione è avvenuta lo scorso 2 febbraio. Attualmente le condizioni sono buone e la piccola è in attesa del trapianto cardiaco.

NUOVI LEA E FISIOTERAPIA, TAVARNELLI (AIFI): SERVE ACCESSO DIRETTO 

 Con l’introduzione dei nuovi Livelli essenziali di assistenza cambia il ruolo del fisioterapista, che non è più soltanto uno specialista della riabilitazione, ma anche attore principale nella prevenzione. Eppure, in questo settore, la strada del recepimento dei Lea sembra essere ancora lontana. “Serve lo sviluppo di nuovi modelli che differiscano dall’unica risposta conosciuta finora, cioè quella della cura all’acuzie- ha sottolineato il presidente dell’Aifi, Mauro Tavarnelli, intervenendo all’Exposanità di Bologna- e c’è la necessità di un accesso diretto alla nostra figura, tramite il superamento del modello ospedalocentrico”…

SCOMPENSO CARDIACO, 190MILA RICOVERI L’ANNO. AL VIA CAMPAGNA NOVARTIS 

 È poco conosciuto e sotto diagnosticato, nonostante sia la seconda causa di morte in Italia. Si tratta dello scompenso cardiaco, la ‘Cenerentola’ delle malattie cardiovascolari, che colpisce quasi un milione di italiani, causando circa 190mila ricoveri l’anno, e compromettendo pesantemente la qualità della vita di coloro che ne sono affetti. Per accendere i riflettori su questa patologia Novartis lancia la campagna ‘I love Life’, che prevede una serie di attività sul territorio nazionale e una pagina Facebook dedicata a pazienti e caregiver.

AGGRESSIONI A MEDICI E GIORNALISTI, PROTOCOLLO OMCEO ROMA-STAMPA ROMANA 

 Le aggressioni, sia verbali sia fisiche, nei confronti di medici e giornalisti sono un fenomeno che ogni giorno acquista dimensioni e caratteristiche sempre più

preoccupanti, per cui spesso svolgere queste professioni può essere pericoloso. Per questo l’Ordine dei Medici di Roma e l’Associazione stampa Romana hanno dato il via ad un protocollo d’intesa che li vede impegnati insieme per creare un terreno comune di confronto e di ascolto. In particolare, contro le fake news e per una corretta informazione, sarà creato una sorta di gruppo di esperti ‘di pronta risposta’, con un filo diretto tra medici e giornalisti.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»