hamburger menu

Expo 2030, Bertolaso: “Neanche un aborigeno avrebbe votato per Roma, è una discarica a cielo aperto”

Da Guido Bertolaso arriva un giudizio pesante sulla città di Roma, sconfitta nella corsa per ospitare l'Expo 2030: "È stata ridotta come una discarica a cielo aperto e nessuno chiede scusa"

Pubblicato:29-11-2023 14:30
Ultimo aggiornamento:29-11-2023 14:47
Canale: Politica
Autore:
guido bertolaso
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

MILANO – “Oggi vediamo gli alibi che vengono fuori ma neanche un aborigeno avrebbe votato per Roma, la più bella città del mondo che è stata ridotta come una discarica a cielo aperto e nessuno chiede scusa e pensa anche di andarsene di notte, lasciando il disastro che ha combinato in questi anni”. Così l’assessore al Welfare di Regione Lombardia, Guido Bertolaso, commenta la sconfitta di Roma per Expo 2030, parlando dal palco dell’inaugurazione del nuovo Proton Center allo IEO.
“Siamo arrivati a questa umiliazione che, da cittadino romano, mi avvilisce e mi provoca anche molta rabbia. Come cittadino romano- aggiunge- oggi non posso non manifestare la mia grande umiliazione per la scelta che è stata fatta ieri. Per la scelta che è stata fatta e per come è stata fatta, per il ruolo riservato alla mia città che amo come la mia famiglia. Questo mi ha addolorato parecchio”.

LEGGI ANCHE: Expo 2030, Fiorello: “Bisognava sostituire la lupa con una cammella”
LEGGI ANCHE: Expo 2030, vince Riad al primo turno. Delusione per Roma

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2023-11-29T14:47:43+01:00