Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Brazil marks the date of the 5G Auction

telecomunicazioni 5g
On November 4th, four frequency bands will be auctioned
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

By Bianca Oliveira

SÃO PAULO – After fifteen months of analysis, the National Telecommunications Agency (Anatel) approved the rules for the public notice for the 5G auction, which will take place on November 4, and will increase the speed of the mobile connection.

The offer of the new technology should move around BRL 50 billion in licenses, attracting investments in a network of BRL 163 billion in two decades. According to consultancy specialized in telecommunication Omnia, Brazil’s GDP would rise to R$6.5 trillion by 2030.

In the auction, four frequency bands will be auctioned: 700 MHz (megahertz); 2.3 GHz, 3.5 GHz and 26 GHz. Operators that win the auction will have to start offering 5G plans in the capitals 300 days after signing the contracts. The expectation is that, in July, these cities will already be served.

Another news released last week, in addition to the auction date, was the decision that the 5G auction will not be taxable, that is, the government does not plan to pocket the amount that operators will pay to use the spectrum. The resources that the winning companies pay will be invested in communication infrastructure and improved connectivity in areas that are still underserved.

After authorization to open the notice, the 30-day period for receiving proposals from interested companies begins to run, scheduled for October 27. In the assessment of the Ministry of Communications (MCom), the initial phase of the implementation of 5G in Brazil will represent one of the biggest challenges for the telecommunications industry.

BRASILE. 5G, QUATTRO FASCE DI FREQUENZE ALL’ASTA IL 4 NOVEMBRE

Di Bianca Oliveira

SAN PAOLO – Dopo 15 di mesi di analisi l’Agencia Nacional de Telecomunicacoes (Anatel) del Brasile ha approvato le regole per i bandi pubblici per le gare dell’installazione della rete 5G, che si terranno il 4 novembre e che promettono di rendere la connessione mobile nel Paese sudamericano molto più veloce.

Si prevede che l’offerta di questa nuova tecnologia sarà in grado di movimentare circa 50 miliardi di reais in licenze, l’equivalente di poco più di nove miliardi di euro, attraendo investimenti sulla rete per un valore di 163 miliardi di reais in due decenni, poco meno di 30 miliardi di euro. Stando alla società di consulenze specializzata in telecomunicazioni Omnia, il Prodotto interno lordo del Brasile passerà a 6,5 trilioni di reais entro il 2030.

L’asta sarà fatta per quattro fasce di frequenza: 700 megahertz, 2,3, 3,5 e 25 gigahertz. Gli operatori che si aggiudicheranno le gare dovranno cominciare le operazioni di installazione della rete nelle capitali degli Stati 300 giorni dopo l’assegnazione dei contratti. L’aspettativa è che, a luglio, queste città siano già servite dalla linea 5G.

Un’altra novità resa nota nell’ultima settimana è stata la decisione di non rendere tassabile le gare. Questo significa che il governo non prevede di guadagnare dall’importo che gli operatori pagheranno per utilizzare le frequenze. Le risorse che le società vincitrici impiegheranno saranno investite in infrastutture per la comunicazione e nel miglioramento dell’accesso alla connessione nelle zone dove questa è ancora carente.

Dall’autorizzazione all’apertura della gara iniziano a decorrere i 30 giorni previsti per l’invio delle proposte da parte delle imprese interessate, fissato per il 27 ottobre. Stando al ministero delle Comunicazioni, la fase iniziale dell’istallazione del 5G in Brasile rappresenta una delle maggiori sfide per il settore delle telecomunicazioni.

BRASIL MARCA DATA DO LEILÃO DO 5G

Por Bianca Oliveira

SÃO PAULO – Depois de quinze meses de análise, a Agência Nacional de Telecomunicações (Anatel) aprovou as regras do edital do leilão do 5G, que ocorrerá dia 4 de novembro, e ampliará a velocidade da conexão móvel.

A oferta da nova tecnologia deverá movimentar cerca de R$ 50 bilhões em licenças, atraindo investimentos em rede de R$ 163 bilhões em duas décadas. Segundo a consultoria especializada em telecomunicação Omnia, o PIB do Brasil passaria para R$ 6,5 trilhões até 2030.

No leilão, serão licitadas quatro faixas de frequência: de 700 MHz (megahertz); 2,3 GHz, 3,5 GHz e 26 GHz. As operadoras que vencerem o leilão terão de iniciar a oferta de planos 5G nas capitais após 300 dias da assinatura dos contratos. A expectativa é que, em julho, essas cidades já estejam atendidas.

Outra novidade divulgada na última semana, além da data do leilão, foi a decisão de que o leilão do 5G não será arrecadatório, ou seja, o poder público não planeja embolsar o valor que as operadoras vão pagar para usar o espectro. Os recursos que as empresas vencedoras pagarem serão investidos em infraestrutura de comunicação e aprimoramento da conectividade em áreas ainda carentes. 

Após a autorização da abertura do edital, começa a contar o prazo de 30 dias para o recebimento de propostas das empresas interessadas, marcado para dia 27 deoutubro.Na avaliação do Ministério das Comunicações (MCom), a fase inicial da implantação do 5G no Brasil representará um dos maiores desafios para o setor de telecomunicações.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»