Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tg Politico Parlamentare, edizione del 28 settembre 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NADEF E FISCO SUL TAVOLO DEL GOVERNO, PIL AL 6%

La Nota di aggiornamento al Documento di economia e finanza è in dirittura d’arrivo. Nelle prossime ore sono attese sul tavolo del Consiglio dei ministri le stime sui conti pubblici che segnano la ripresa dopo la crisi esplosa con la pandemia. Il Pil del 2021 corre al 6%, il deficit sarà intorno al 10%, in ribasso rispetto alla previsione dell’11,8% di aprile. Anche il debito migliora, restando 3-4 punti sotto il 160%. Il varo della Nadef potrebbe essere accompagnato dall’approvazione della Delega fiscale e da un decreto che anticipa alcune misure della legge di bilancio. La riforma delle tasse dovrebbe essere molto generica, la revisione dell’Irpef e del catasto sembra rimandata ai decreti delegati. Nel pacchetto trovano spazio alcune norme sul lavoro e un allungamento della cassa integrazione gratuita fino a dicembre. Inoltre, il governo sta pensando di dare più tempo ai debitori non in regola con la rottamazione ter, mentre Movimento 5 stelle e centrodestra chiedono una nuova proroga del blocco delle cartelle, visto che il 30 settembre è la scadenza per pagare le 18 rate sospese causa Covid.

TERREMOTO, DRAGHI: ACCELERIAMO RICOSTRUZIONE  

“Accelerare sulla ricostruzione e’ un obbligo morale”. Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, insieme alla Ministra per il Sud e la Coesione Territoriale, Mara Carfagna ha partecipato alla cerimonia di inaugurazione del Parco della Memoria. Si tratta del monumento realizzato per rendere omaggio alle vittime del sisma che il 6 aprile 2009 ha causato la scomparsa di 309 persone. Draghi ha ricordato che il governo investira’ quasi 2 miliardi di euro per gli investimenti nelle aree del centro Italia colpite dai terremoti. Questa settimana ci sara’ la ripartizione delle risorse secondo linee di investimento. “Ci sono le condizioni per la rinascita dopo la tragedia”, ha detto il premier.

GRETA THUNBERG: DAI LEADER SOLO PAROLE

Greta Thunberg non tradisce le attese: l’intervento della giovane attivista per il clima alla Youth4Climate in corso a Milano è abrasivo e non fa sconti ai leader mondiali. Sul contrasto all’emergenza climatica ci sono state solo parole e promesse vuote, portate i giovani a eventi come questo fingendo di ascoltarci e invece non lo fate. Insomma, letteralmente, ‘blah blah blah’, scandisce, e intanto le emissioni aumentano. La scienza non mente, avverte severa come sempre la giovane alfiera ambientalista. Vogliamo azione e giustizia climatica, e le vogliamo adesso, arringa la platea di 400 giovani coetanei delegati da 189 nazioni.

NUOVO HUB A TRIESTE TARGATO BAT

Un nuovo centro di produzione di 20mila metri quadri, un laboratorio di innovazione e per la trasformazione digitale per un investimento di 500 milioni con un’occupazione diretta di 600 persone, e altre 2.600 come indotto. E’ il nuovo Centro di innovazione e sostenibilità “A Better Tomorrow Innovation Hub” della British American Tobacco, presentato questa mattina a Trieste. La città friulana si trova “in una posizione geografica ideale per essere un punto di partenza non solo per l’Italia”, ha spiegato la presidente della sede italiana Bat, Roberta Palazzetti. Molti prodotti saranno destinati all’esportazione. Secondo il governatore del Friuli, Massimiliano Fedriga, si tratta “di un investimento prospettico che garantisce posti di lavoro e nuove opportunità di ricerca sul territorio”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»