Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Bebe Vio è medaglia d’oro nel fioretto alle Paralimpiadi di Tokyo

bebe_vio_augusto_bizzi2
La schermitrice veneta ha sconfitto 15-9 in finale sulla pedana della Hall B del Makuhari Messe la cinese Jingjing ZhouBEBE
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Dal nostro inviato Mirko Gabriele Narducci

TOKYO – Dopo cinque anni dal trionfo di Rio, Bebe Vio è medaglia d’oro anche ai Giochi Paralimpici di Tokyo 2020 nella sua specialità, il fioretto individuale femminile categoria B. La schermitrice veneta ha sconfitto 15-9 in finale sulla pedana della Hall B del Makuhari Messe la cinese Jingjing Zhou. Ad assistere al match dagli spalti la sottosegretaria allo Sport del Governo italiano, Valentina Vezzali e il presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli. Presente al palazzetto anche la famiglia di Bebe, che al momento della vittoria è esplosa in una festosa esultanza, tra grida di gioia, applausi e lacrime di commozione.

(foto Bizzi/ CIP)

LEGGI ANCHE: Altre quattro medaglie per l’Italia alle Paralimpiadi, nel triathlon e nuoto

 VEZZALI A BEBE VIO: “SERVIVI TU PER RIPORTARE ORO A SCHERMA

“È la seconda, grande! Ma non è che poi mi superi? Ci voleva Bebe per riportare l’oro alla scherma”. Sono le parole di Valentina Vezzali, ex campionessa olimpica di scherma e oggi sottosegretario allo Sport del Governo italiano, rivolte a Bebe Vio subito dopo la vittoria dell’oro ai Giochi Paralimpici di Tokyo 2020. La schermitrice azzurra è subito corsa sotto la tribuna per festeggiare insieme ai genitori, al fratello e alla sorella, scoppiando in un pianto liberatorio e ricevendo i complimenti di Vezzali e del presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli. 

PANCALLI: “BEBE VIO INFINITA E IMMENSA, NON CI SONO PIÙ PAROLE

“Chi se non lei… la nostra Bebe Vio si conferma campionessa paralimpica conquistando l’oro nel fioretto. Non ci sono più parole, infinita e immensa Bebe. Spietata in pedana, ma come non unirsi alle sue lacrime di gioia a fine impresa!”. Lo scrive su Twitter il presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli

PANCALLI: “STRAORDINARIA VITTORIA DI BEBE VIO IN PERIODO DIFFICILE

“Bebe ha dimostrato ancora una volta di essere un’atleta di grande talento e di grande temperamento. Non è stato un periodo facile per lei. Nonostante questo è riuscita a tirare fuori tutta la propria forza per raggiungere questo obiettivo straordinario. Una vittoria nel pieno spirito del paralimpismo: dare sempre il massimo con il cuore e la determinazione, contro tutte le avversità”, ha detto Pancalli dagli spalti del Makuhari Messe subito dopo la vittoria dell’oro da parte di Bebe Vio ai Giochi Paralimpici di Tokyo 2020.

“Il nostro medagliere si arricchisce dunque di un’altra preziosa medaglia che contribuisce a rendere questa avventura azzurra a Tokyo ancora più speciale- ha aggiunto- I miei complimenti dunque a Bebe, a tutta la squadra, ai tecnici e a tutta la Federscherma a partire dal presidente Azzi per questa vittoria. Ora guardiamo avanti nella speranza che possano arrivare altre gioie da questa disciplina”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»