Fontana si mette in quarantena, mascherina in diretta. Gli utenti: “Ridicolo, basta allarmismo”

Una stretta collaboratrice del governatore della Lombardia è risultata positiva al virus. Benché lui abbia fatto le analisi e sia sano, si è messo in autoisolamento
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

MILANO – Una stretta collaboratrice del presidente lombardo Attilio Fontana è risultata positiva al coronavirus, e il governatore, pur avendo fatto le analisi e non avendo alcuna positività al virus, vivrà in isolamento per circa due settimane. Lo ha annunciato lo stesso Fontana in una diretta Facebook, in cui ha indossato anche una mascherina.

LEGGI ANCHE: Ricciardi (Oms): “Alle persone sane le mascherine non servono a nulla”

L’annuncio, ovviamente, non è passato inosservato. In poche ore #Fontana è diventato l’hashtag più dibattuto su Twitter. Gli utenti non hanno dubbi: quello del governatore lombardo è un gesto sbagliato. Non solo le mascherine non servono alle persone sane, gli ricordano, ma il messaggio che manda è di allarmismo e può danneggiare l’economia.

“Da ieri protocollo prevede: “Tampone solo a chi ha sintomi” È noto che: “La mascherina non serve, la usi solo chi ha sintomi” Lui non ha sintomi, fa tampone comunque, va in isolamento con mascherina errata (per non contagiare la cam?), posta dal suo ufficio su Fb Circo #Fontana”, scrive un utente.

“Una immagine che da sola può valere 1 punto di PIL IN MENO“, “Il paziente zero della nostra recessione, ricordatevi di questa foto quando i vostri clienti annulleranno appuntamenti/visite/viaggi e quando non vi faranno sbarcare all’estero”, i messaggi che puntano sul danno economico.

“Ora tutti a meravigliarsi di #Fontana e della sua totale inadeguatezza. Ma invece prima com’era? Vi siete scordati che era quello che parlava di razza bianca?“, ricorda un altro. 

“#Fontana libero di mettersi in quarantena come e quando vuole da privato cittadino ma non di performare certe sceneggiate indegne per un governatore di regione. Mi domando a che pro (4 miserabili voti ?) e il costo diretto e indiretto per l’economia lombarda di certi esempi”.

“Il governatore Attilio #Fontana riesce in un solo video ad evitare di contagiare il suo computer mettendosi la Mascherina e contemporaneamente a rendersi ridicolo davanti al mondo”, gli rimproverano.

FONTANA: “MASCHERINA? MACCHÈ ESIBIZIONISMO, È LA LEGGE”

“Nell’esercizio della mia funzione, sono assoggettato alle istruzioni operative per gli operatori di servizio sanitario e socio-sanitario regionale, finalizzate a garantire il livello di massima sicurezza in relazione alle condizioni di potenziale e/o possibile esposizione al #Coronavirus (ciò in adempimento al DPCM del 23 febbraio 2020). Questo atto prevede per un ‘asintomatico con storia di possibile contatto stretto’, con un tampone negativo, come nel mio caso, la ‘ammissione al lavoro con utilizzo di dispositivi per la protezione personale (DPI) con mascherina chirurgica e monitoraggio delle condizioni cliniche'”. Così il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, replica ai detrattori che gli chiedono “il perché della mascherina, che uso e non mi fa e non deve far paura”. Indossare la mascherina, prosegue il governatore, “non è una scelta di esibizionismo o allarmismo, significa comunicare la possibilità di vivere e lavorare normalmente, prendendo precauzioni a tutela propria e del prossimo. Fin dall’inizio di questa vicenda ho deciso di affidarmi solo ed esclusivamente alla scienza, informando con assoluta trasparenza. Lo farò fino in fondo”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

27 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»