Le inondazioni ad Alessandria viste dallo Spazio

L'immagine multitemporale acquisita grazie a Sentinel 1 del programma europeo Copernicus
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La provincia di Alessandria è stata una delle zone più colpite del Nord Italia dal maltempo, in queste settimane.

Lo si vede bene anche grazie all’immagine realizzata dal satellite Sentinel-1 del programma europeo Copernicus: è uno scatto multi temporale che utilizza due immagini separate acquisite dalla missione il 13 ed il 25 novembre. Le aree inondate sono rappresentate in rosso, il fiume Po in nero, e le aree urbane in bianco.

La capacità del radar di Copernicus Sentinel-1 di ‘vedere’ attraverso le nuvole e la pioggia, e al buio, lo rende particolarmente utile per il monitoraggio delle inondazioni. Può addirittura facilmente differenziare i corpi idrici, evidenziando la differenza tra il fiume Po, in nero, e l’entità dell’inondazione, in rosso.

Le immagini acquisite prima e dopo l’inondazione offrono informazioni immediate sull’entità dell’inondazione e danno supporto per la valutazione dei danni materiali e ambientali.

All’inizio del mese, il servizio di mappatura per le emergenze di Copernicus (Copernicus Emergency Mapping Service) è stato attivato per aiutare a fronteggiare le inondazioni nel nord est dell’Italia, dove Venezia ha visto livelli d’acqua da record e la peggior inondazione in 50 anni.

LEGGI ANCHE: Venezia sommersa, nuovo picco a un metro e 60. Brugnaro nominato commissario per l’emergenza: “State in casa”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»