hamburger menu

Si riaccende la polemica sulla morte di Maradona, l’ex avvocato: “Gli hanno fatto scoppiare il cuore”

Morla ha definito "folle" la decisione della famiglia di curare el Pibe a casa: "Diego è stato abbandonato al suo destino"

Pubblicato:26-10-2021 13:25
Ultimo aggiornamento:26-10-2021 14:02
Canale: Napoli
Autore:
maradona
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – “Le cure mediche che Maradona ha ricevuto sono state pessime, ecco perché è morto. Ci sono stati troppi errori, è per questo che Diego è morto, si è gonfiato e gonfiato, poverino, fino a quando il suo cuore è esploso”. Così nell’ultima sua testimonianza davanti ai giudici, l’ex avvocato di Diego Armando Maradona, Matias Morla, riaccende l’infinita coda di polemiche sulla morte del Pibe. Lo stesso Morla ha raccontati i dettagli alla stampa lasciando l’ufficio del procuratore di San Isidro, alla periferia nord di Buenos Aires dopo tre ore di interrogatorio.

Morla ha definito “folle” la decisione della famiglia di curare Maradona a casa: “È pazzesco perché secondo i medici Diego non poteva lasciare la clinica Olivos, è stato abbandonato al suo destino”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2021-10-26T14:02:03+02:00