Regionali Campania, Salvini contestato nel salernitano: la polizia carica i manifestanti

Salvini: "Non è politica, sono quattro criminali". Potere al Popolo: "Siamo stanchi di passerelle e sciacallaggi"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

NAPOLI – Tensioni a Cava de’ Tirreni (Salerno) durante un comizio del leader della Lega Matteo Salvini. Un nutrito gruppo di manifestanti e’ accorso in piazza Duomo con striscioni anti Lega e cantando Bella Ciao. Fischi e insulti hanno interrotto il discorso del segretario del Carroccio. La polizia, in tenuta antisommossa, e’ intervenuta con cariche di alleggerimento nei confronti dei manifestanti. Lanciati anche oggetti e sedie.

“Grazie a chi non aveva altro da fare che venire qua con i fischietti – commenta Salvini -. I “contestatori” di sinistra hanno lanciato bottiglie e sedie contro cittadini e poliziotti: questa non e’ politica, questi sono quattro criminali”.

“In centinaia in piazza per la democrazia, eppure – comunica Potere al Popolo – c’e’ chi sta scatenando il far west. Cariche della polizia in piazza Duomo e caccia all’uomo su corso Umberto I, il corso di Cava de’ Tirreni e’ totalmente blindato. È impossibile accedere da qualsiasi lato della citta’ e il clima che si respira e’ inaccettabile. Salvini e suoi pochi seguaci hanno militarizzato un’intera citta’. È necessario prendere parola contro questo Stato di polizia. I “contestatori” di cui parla Salvini, sono solo i figli di una terra che e’ stanca di subire inutili passerelle, sciacallaggi, devastazioni di ogni tipo. È una terra che rivendica dignita’, salute, lavoro, che non odia gli uomini per la nazionalita’ che hanno, ma gli speculatori di ogni risma”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

26 Agosto 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»