Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Anche un neonato tra i profughi afghani arrivati all’Ospedale del Mare di Napoli

bambini afghani napoli 3-min
Ad accogliere donne, uomini e circa una decina di bambini, fra cui il piccolo di sette giorni, il personale sanitario della struttura ed i volontari della protezione civile regionale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – Registrazioni tra sorrisi, qualche sbadiglio e palloncini colorati: sono arrivati alle prime luci dell’alba i profughi afghani attesi già dalla tarda serata di ieri al Covid Residence dell’Ospedale del Mare di Napoli dove trascorreranno la quarantena. Ad accogliere donne, uomini e circa una decina di bambini, fra cui un neonato di sette giorni, il personale sanitario della struttura ed i volontari della protezione civile regionale.
Dopo l’assegnazione delle camere e la colazione, in mattinata hanno preso il via i colloqui conoscitivi. Per gli afghani da oggi ospiti della struttura sanitaria partenopea all’orizzonte ci sono percorsi appropriati di inserimento sociale sul territorio della regione.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»