Tg Cultura, edizione del 25 marzo 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

– CENTINAIA DI EVENTI PER LA SECONDA EDIZIONE DEL DANTEDÌ

Mostre digitali, dirette streaming, live sui social, letture, seminari, performance e tour virtuali. Con centinaia di eventi l’Italia ha festeggiato il Dantedì nell’anno delle celebrazioni dei 700 anni dalla morte del Sommo Poeta. “Siamo appena al secondo anno del Dantedì e già assistiamo a una crescita enorme delle iniziative, nonostante il momento difficile che stiamo attraversando”, ha detto il ministro della Cultura, Dario Franceschini, presente al Quirinale insieme al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per assistere alla lettura del XXV Canto del Paradiso eseguita da Roberto Benigni.

– NEL CUORE DI FIRENZE UN ALBERO ‘DEL PARADISO’ DI PENONE

Un abete gigantesco si innalza di oltre 22 metri in piazza della Signoria, nel cuore di Firenze, protendendo i suoi rami metallici verso il cielo: l’installazione, realizzata dall’artista Giuseppe Penone, è la più grande mai collocata nello spazio pubblico del centro fiorentino. Inaugurata nel giorno del Dantedì, la colossale scultura ‘Abete’ costituisce un’anticipazione di Alberi In-Versi, la mostra dedicata a Penone che le Gallerie degli Uffizi ospiteranno dall’1 giugno al 12 settembre prossimi, sempre nell’ambito delle celebrazioni dantesche previste per il 2021.

– AL MUSEO ARCHEOLOGICO DI NAPOLI LA MOSTRA ‘GLADIATORI’

Il Museo archeologico nazionale di Napoli celebra gli antichi spettacoli dell’Impero romano con la mostra ‘Gladiatori’, in programma dalla riapertura del Museo fino al 6 gennaio 2022. Nata in collaborazione con i Parchi archeologici del Colosseo e di Pompei, l’esposizione conta 160 reperti suddivisi in sei sezioni. Parte integrante dell’itinerario è anche una settima tappa tecnologica, intitolata ‘Gladiatorimania’, uno strumento didattico e divulgativo per rendere accessibili a tutti, adulti e ragazzi, i diversi temi della mostra.

– DA PARMA IL III FORUM DELL’ASSOCIAZIONE GIOVANI UNESCO ITALIA

Musei gratuiti per gli under 35 nei prossimi due anni, un contributo di 20mila euro a chi compie 18 anni e audizioni obbligatorie delle associazioni giovanili nei processi decisionali. Sono le proposte del terzo Forum dei Giovani Unesco Italia, che da Parma lanciano la sfida alla politica e alle istituzioni italiane per una maggiore partecipazione delle nuove generazioni alle scelte che guideranno il Paese nel post-Covid. L’obiettivo dell’evento trasmesso in streaming sabato 27 marzo è l’elaborazione di un Manifesto.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»