fbpx
X
Dire Oggi
Agenzia Dire
GRATIS su Play Store

Tg Sanità, edizione del 24 febbraio 2020

CORONAVIRUS. DA GOVERNO MISURE STRINGENTI PER ARGINARE CONTAGI

Sale il bilancio dei contagiati da Coronavirus in Italia e il governo vara un decreto legge con misure stringenti volte ad arginare il rischio. Gli amministratori delle Regioni più colpite, Lombardia e Veneto, ma non solo, prendono provvedimenti. Scuole, bar e musei chiusi, sospese gite didattiche e viaggi di istruzione, rimandate lezioni ed esami alle Università. Stop alle manifestazioni, compreso il Carnevale di Venezia. Chiuso il Duomo di Milano. Sale intanto il numero dei contagiati in Italia, 229 al momento in cui registriamo il TG, sei le persone morte. Le vittime sono tutte persone anziane con un quadro clinico generale compromesso in precedenza.

CORONAVIRUS. SPALLANZANI: VIRUS SIMILE AD ALTRI, STUDI PROSEGUONO

“Il nuovo Coronavirus è molto simile ad altri virus che già sono noti, anche se non si conosce ancora bene il livello di patogenesi, quindi gli studi andranno avanti per capire come si comporta a livello dell’ospite”. A raccontarlo all’agenzia Dire è Francesca Colavita, la ricercatrice dell’Istituto nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma, che fa parte del team di donne, composto da Maria Rosa Capobianchi e Concetta Castilletti, che hanno isolato il nuovo Coronavirus in Italia. “Ora, con un’analisi filogenetica- ha aggiunto Capobianchi, direttrice del laboratorio dello Spallanzani- dobbiamo cercare di arrivare a descrivere una traccia evolutiva del Coronavirus”.

MALATTIE RARE. DA GOVERNO ARRIVA PORTALE PER INFORMAZIONE QUALIFICATA

Un nuovo portale del governo, il primo del genere, che intende offrire alle persone con malattie rare (un milione secondo le stime, circa 325mila quelli censite dal Registro Nazionale Malattie Rare) una raccolta di tutti i punti di riferimento sul territorio, dai centri di cura ai punti di informazione regionali, alle associazioni, con l’obiettivo di diffondere online un’informazione qualificata. Il portale (www.malattierare.gov.it) è frutto di un accordo di collaborazione tra il ministero della Salute e il Centro Nazionale Malattie Rare dell’Istituto Superiore di sanità, con il sostegno del ministero dell’Economia e il supporto tecnico del Poligrafico e Zecca dello Stato. “Il portale è uno strumento assolutamente positivo- ha commentato il ministro della Salute, Roberto Speranza- che permette a tante persone di stare in rete, di sentirsi meno sole, ma soprattutto di scambiarsi informazioni”.

EPATITE C. PRESENTATO DOCUMENTO SU EQUIVALENZA TERAPEUTICA FARMACI

Analizzare l’applicabilità dei criteri stabiliti da Aifa con la determina 818/2018 al caso delle terapie anti epatite C. È l’obiettivo del documento di posizione elaborato da farmacologi ed economisti ‘Equivalenza terapeutica dei farmaci anti-HCV’, in cui si fa presente che per decretare l’equivalenza dei farmaci “devono essere soddisfatti dei requisiti farmacologici e clinici”, tenendo conto del meccanismo d’azione della classe terapeutica e, nel caso dell’epatite C, anche della questione dell’uso combinato dei farmaci. La conferenza stampa di presentazione si è svolta a Palazzo Madama, su iniziativa del senatore Marco Siclari, membro della XII Commissione permanente Igiene e Sanità.

MINORI. UNICEF ITALIA: A GIOIA TAURO 200 BIMBI SENZA SERVIZI IGIENICI

Montagne di rifiuti, ratti e carcasse abbandonate. Nel Rione Ciambra di Gioia Tauro circa 200 bambini vivono in condizioni sanitarie precarie, anche a causa della mancanza di servizi igienici all’interno dei complessi abitativi di edilizia popolare. A denunciarlo il presidente di Unicef Italia, Francesco Samengo, intervistato dall’agenzia Dire. “Abbiamo presentato un progetto di riqualificazione ambientale e sociale con l’obiettivo di sostenere quella comunità- ha fatto sapere Samengo- tenendo in particolare considerazione la salute e la tutela dell’infanzia”. Sul Rione Ciambra, intanto, è stato istituito un tavolo permanente di coordinamento, nel corso di una riunione che si è svolta al ministero dell’Interno. “E al più presto- ha assicurato infine il presidente di Unicef Italia- ci sarà un nuovo incontro presso la prefettura di Reggio Calabria”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

24 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»