Vaccino, De Luca: “Governo dorme in piedi, Pfizer prodotto anche in India”

vaccino_pfizer
"Chiedete ad Aifa di valutare gli altri vaccini disponibili. Sputnik potrebbe essere acquistato in milioni di dosi dal governo per la distruzione alle categorie economiche"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “Chiedo al governo: perché dormite in piedi e non chiedete ad Aifa di valutare gli altri vaccini disponibili? Sputnik potrebbe essere acquistato in milioni di dosi dal governo per la distruzione alle categorie economiche“. Così, in una diretta Facebook, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca che considera “irresponsabile la gestione dell’approvvigionamento dei nuovi vaccini”. Il governatore spiega che anche “l’India è un paese grandissimo produttore di vaccini, Pfizer è prodotto in larga misura in India. Potremmo approvvigionarci di vaccini anche con l’India”.

Riguardo alla campagna vaccinale in atto in Campania il governatore ha poi dichiarato: “Per gli over 60 che non si presentano faremo giornate di vaccinazione libera, non possiamo perdere un minuto di tempo. Entro dieci giorni saranno completate tutte le vaccinazioni ai pazienti fragili, agli 80enni non deambulanti e agli over 70″.

Inoltre oggi De Luca ha firmato una ordinanza per definire l’organizzazione della campagna vaccinale a Ischia, Procida e Capri: “Sulle isole Covid free andremo avanti, come avevamo detto e senza perdere un minuto di tempo”.

SU GIORNALI DATI FALSI, FIDATEVI SOLO DELLA REGIONE

“Non prendete per buone le tabelle che vedete sui giornali – avverte De Luca – non sono verificate. Noi pubblichiamo i dati ogni giorno: prendete quelli che sono certi e veri, il resto e’ informazione creativa, fantasia al potere e volgarità o diffamazione nei confronti della Campania”. “Domenica su grande organo d’informazione nazionale – ha spiegato – un prospetto comunicava che le percentuali di vaccinazione degli over80 erano al 68% per la Campania, invece eravamo già al 100%. I dati che vengono forniti sono spesso falsi”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»