fbpx

Tg Politico, edizione del 23 gennaio 2020

REGIONALI, SCONTRO TRA ZINGARETTI E SALVINI 

A tre giorni dal voto in Emilia Romagna si alza la tensione tra i partiti. Zingaretti torna sul blitz al citofono di Salvini e lo invita a suonare ai mafiosi. A infiammare la campagna elettorale sono poi le dichiarazioni del leader leghista mandate in onda da ‘Porta a Porta’ nell’intervallo della partita Juventus-Roma. Il Pd protesta per la violazione della par condicio e Bruno Vespa annuncia un riequilibrio. Intanto, Matteo Renzi ha confermato che voterà il disegno di legge Costa con il centrodestra per non abolire la prescrizione dopo il primo grado.

ECCO GLI IMPRESENTABILI NELLE LISTE

La commissione parlamentare antimafia rivela i nomi dei cosiddetti impresentabili, i candidati alle prossime regionali condannati o indagati. Si tratta di Mauro Malaguti, candidato nelle liste di Fratelli d’Italia in Emilia Romagna, “condannato in primo grado per peculato”. E di due candidati in Calabria: Giuseppe Raffa nelle liste di Forza Italia per Santelli, “rinviato a giudizio per corruzione in corso”, e di Domenico Tallini, anche lui nelle liste di Forza Italia per Santelli, “rinviato a giudizio per più fattispecie di corruzione”. 

BERLUSCONI IN CALABRIA: VINCIAMO E MANDIAMO A CASA CONTE 

“Con due vittorie probabilissime in Emilia-Romagna e in Calabria mandiamo a casa questo governo fatto di gente senza arte né parte. Dovranno dimettersi subito”. Silvio Berlusconi sceglie Tropea per lanciare la volata di Jole Santelli, la candidata alla regione Calabria del centrodestra. Forza Italia qui prova ad alzare la voce e agli alleati Berlusconi riserva una stoccata: “Senza di noi Salvini e Meloni non sanno governare- attacca- senza di noi non saprebbero trovare la retta via”. 

C’E’ CHI DICE NO AL TAGLIO DEI PARLAMENTARI

Il comitato per il No torna in campo. Dopo la battaglia contro la riforma Renzi, si cimenta con un’impresa difficile, al limite della mission impossible: bloccare la riforma che taglia a 600 il numero dei parlamentari. Si e’ presentato oggi alla Camera il comitato per il No in vista del referendum. Alfiero Grandi, tra i promotori, ammette che oggi c’è un altro clima rispetto al 2016 quando fu bocciata la riforma Renzi. Ma cio’ non toglie che la battaglia di principio non debba essere fatta. Anche perche’ col taglio dei parlamentari- spiegano i promotori- a rimetterci e’ la rappresentanza dei partiti minori e dei territori meno popolati. 

DA BANKITALIA SOLUZIONI PER LE PERSONE NON VEDENTI 

Soluzioni innovative per rendere le banconote in euro piu’ riconoscibili e l’avvio di programmi di educazione finanziaria per le persone non vedenti. Sono questi gli impegni che la Banca d’Italia ha preso con l’Unione italiana ciechi e ipovedenti attraverso un protocollo d’intesa che è stato firmato questa mattina a Palazzo Koch. Verranno inoltre attivati percorsi di alternanza scuola lavoro per gli studenti delle scuole superiori con disabilita’ visiva nelle sedi della Banca d’Italia.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

23 Gennaio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»