Maltempo, ad Alessandria situazione “critica”: 130 persone evacuate

Dal territorio, inoltre, arrivano indicazioni di varie strade chiuse per frane
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

TORINO – A causa delle piogge insistenti di questi giorni, continua a rimanere critica la situazione ad Alessandria, in Piemonte. Come riporta la Regione in una nota, a Castelletto d’Orba 30 persone sono state evacuate e ricoverate nella tensostruttura della polisportiva, mentre altre 50 persone hanno trovato ospitalità alla Croce Rossa di Serravalle.

LEGGI ANCHE

Alluvione, morto un tassista nell’alessandrino

Roma, abitanti Alessandrino: “Pronti a fare ronde contro trans”

Sempre nell’alessandrino, si registrano anche 40 persone evacuate a Gavi e portate alle scuole elementari e 10 di Castelnoceto. Questa mattina, alle 9.30, c’è stato un incontro in Prefettura ad Alessandria tra il capo del dipartimento nazionale della Protezione civile, Angelo Borrelli e il presidente della Regione, Alberto Cirio, l’assessore regionale della protezione civile, Marco Gabusi, e i tecnici del settore, per fare il punto della situazione. Dal territorio, inoltre, arrivano indicazioni di varie strade chiuse per frane. Sull’autostrada A21 è chiuso lo svincolo in direzione Milano A7 per allagamenti. Sono partite in soccorso delle zone colpite le colonne mobile regionali di Torino, Asti, Vercelli, Novara. Nella provincia del Verbano-Cusio-Ossola, sono isolate per una frana le valli di Crodo, Formazza e Premia e anche il lago di Antrona sta esondando.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»