fbpx

Tg Sanità, edizione del 20 luglio 2020

CORONAVIRUS. SPERANZA: NUOVO RECORD CONTAGI NEL MONDO

Oltre 250mila casi di Coronavirus in 24 ore. È “il nuovo record di contagi a livello mondiale in un solo giorno”. A sottolinearlo è il ministro della Salute, Roberto Speranza, secondo cui siamo ancora “nel pieno della battaglia”. Per questo, sottolinea Speranza in un post su Facebook, è “fondamentale continuare a tenere comportamenti corretti”, tra cui “uso della mascherina, distanziamento di almeno un metro e lavaggio frequente delle mani”. Il Governo italiano, intanto, non ha ancora deciso se prorogare o meno lo stato di emergenza. “Discuteremo nuovamente- ha commentato Speranza nel suo discorso in Parlamento- sia alla Camera che al Senato, con uno specifico ordine del giorno, della eventuale proroga dello stato di emergenza. Voglio essere molto chiaro: al momento nessuna decisione è stata assunta”.

CORONAVIRUS. LOCATELLI (CSS): GIOVANI SI DIVERTANO DA RESPONSABILI

“Il Coronavirus continua a far male, ma la situazione è sotto controllo. Ai giovani dico: divertitevi da responsabili”. Così Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di Sanità, che in una intervista rilasciata al ‘Corriere della Sera’ ha fatto il punto sulla situazione legata all’emergenza Covid-19. “Non scambiate bicchieri, non fate assembramenti, indossate le mascherine dove serve, quando attorno c’è troppa gente ammassata. Fatelo per voi stessi, per gli altri e in memoria di 35.000 morti. Aiutateci a impedire al virus di ripartire”, ha consigliato l’esperto ai giovani, perché in Italia esiste ancora “un’allerta”. I giovani, ha spiegato infine Locatelli, hanno la capacità “di sviluppare velocemente anticorpi contro organismi nuovi”, ma “possono infettare gli adulti”.

CORONAVIRUS. LAZIO, D’AMATO: MULTE A CHI SENZA MASCHERINA

Un’ordinanza per multare chi non indossa la mascherina quando è in compagnia di altre persone. È la misura annunciata dall’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, per scongiurare un nuovo lockdown in autunno. “Abbiamo notato un calo diffuso e generalizzato della tensione- ha detto D’Amato durante un’intervista rilasciata al quotidiano ‘Repubblica’- ci sono fenomeni preoccupanti, come i giovani che girano senza mascherine, si ritrovano e si assembrano in piazza”. Per questo, l’assessore alla Sanità ha fatto sapere di essere a lavoro su alcune misure, anche di concerto con il Governo. “Abbiamo già avviato un confronto con il Comitato tecnico-scientifico- ha aggiunto- E se c’è bisogno di misure più stringenti a Roma, saranno necessarie in tutto il Paese”.

CORONAVIRUS. AMSI: DA BANGLADESH CON CERTIFICATI FALSI, SERVE RESPONSABILITÀ

“Stiamo seguendo da vicino la questione dei cittadini positivi al Covid-19 provenienti dal Bangladesh. Purtroppo c’è anche un tema di non responsabilità personale: tanti di loro hanno fatto certificati falsi per uscire dal proprio Paese e arrivare in Italia. E questa è una cosa gravissima, perché oltre a dichiarare il falso rischiano di contagiare altre persone in altri Paesi”. A parlare è il presidente dell’Associazione dei medici stranieri in Italia, Foad Aodi, intervistato dall’agenzia Dire. “Quello che noi da tempo abbiamo consigliato a chi appartiene a questa comunità come ad altre- ha proseguito Aodi- è di dichiarare immediatamente se sono positivi al virus oppure di contattare subito il medico di famiglia qualora si presentassero i sintomi. Per questo abbiamo lanciato la tessera prevenzione Covid-19, per consentire ai tanti che non hanno il permesso di soggiorno di fare accertamenti- ha concluso- e di sottoporsi ai protocolli senza il rischio di essere denunciati”.

CORONAVIRUS. OMCEO ROMA: TANTISSIME PATOLOGIE LEGATE A COVID-19

Dai problemi respiratori a quelli alle ossa, fino alla depressione. Sono tante le patologie correlate in maniera sia diretta sia indiretta al Covid-19. A lanciare l’allarme è il presidente dell’Ordine dei Medici di Roma, Antonio Magi, nel corso di un’intervista rilasciata all’agenzia Dire. “Chi si è stato per molto tempo in terapia intensiva, in posizione prona- ha spiegato- ora soffre di vere e proprie interstiziopatie del polmone”. Ma più in generale oggi ci troviamo di fronte “a complicazioni di patologie croniche già esistenti, pensiamo ai diabetici o ai cardiopatici, che se non adeguatamente monitorati possono avere conseguenze con problemi alla vista oppure ad ulcere agli arti”. Chi già aveva fragilità alle ossa, invece, non ha “affatto beneficiato nello stare a casa durante il lockdown”, ha sottolineato ancora il presidente dell’Omceo Roma. Infine, c’è l’universo della psicologia, che tocca “sia chi si è ammalato di Covid-19, sia chi ha lavorato sul campo, come gli operatori sanitari- ha concluso- con ripercussioni di stress-correlato non indifferente”.

EMICRANIA. CON GALCANEZUMAB ATTACCHI RIDOTTI 50%, RIMBORSATO DA SSN

Un farmaco somministrato sottocute una sola volta al mese è in grado di ridurre il numero di giorni di emicrania di almeno il 50% nel 62% dei pazienti affetti dalla forma episodica. Per chi soffre di mal di testa arriva in Italia galcanezumab, un farmaco specifico e selettivo per la profilassi dell’attacco emicranico, appartenente alla classe degli anticorpi monoclonali anti-CGRP. Già approvato da AIFA, sarà disponibile entro luglio sul mercato italiano a carico del Servizio sanitario nazionale. Il farmaco, presentato in occasione di una conferenza stampa online, è stato sviluppato dall’azienda Lilly. L’emicrania, malattia neurologica caratterizzata da episodi ricorrenti di mal di testa da moderato a severo, è la terza patologia più diffusa al mondo, con un miliardo di persone colpite. In Italia la prevalenza è del 18% tra le donne e del 9% tra gli uomini.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

20 Luglio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»