hamburger menu

FOTO | Trovati resti umani vicino a casa di Saman: potrebbero essere della 18enne pakistana

La ragazza era scomparsa nel Comune in provincia di Reggio Emilia la notte del 30 aprile 2021: per il suo omicidio sono indagati cinque familiari, tra cui il padre arrestato nei giorni scorsi in Pakistan

Pubblicato:19-11-2022 13:04
Ultimo aggiornamento:19-11-2022 18:28
Canale: Emilia Romagna
Autore:
ris_novellara_saman
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – Trovati resti umani sotterrati nel territorio di Novellara (Reggio Emilia), il Comune in cui viveva la famiglia di Saman Abbas. La 18enne pakistana, scomparsa la notte del 30 aprile 2021 dopo aver rifiutato un matrimonio combinato, non è mai stata trovata e per il suo possibile omicidio sono indagati cinque parenti: i suoi genitori, con il padre che nei giorni è stato arrestato dopo essere fuggito in Pakistan, uno zio e due cugini. Il processo inizierà il 10 febbraio.

LEGGI ANCHE: Saman uccisa a 18 anni, spunta l’intercettazione del padre: “Ho ucciso mia figlia”

I Ris hanno scoperto i resti, che si trovavano in un sacco nero, sepolti all’interno di un casolare diroccato a poca distanza da casa Abbas e dall’azienda agricola in cui lavoravano i familiari. Sul posto sono intervenuti, oltre ai tecnici, anche il medico legale e il pm Gaetano Paci. Per avere la certezza che i resti appartengano a Saman Abbas, servirà il test del Dna: necessari ancora alcuni giorni, quindi, per avere una risposta.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-11-19T18:28:26+01:00