Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Grandi scrittori e oltre 400 appuntamenti: a Roma torna ‘Più libri più liberi’

Il tema della ventesima edizione è la libertà. Appuntamento alla Nuvola dell'Eur, a Roma, da 4 all'8 dicembre
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Cinque giorni, 484 espositori e oltre 400 appuntamenti: sono i numeri della ventesima edizione di ‘Più libri più liberi’, la fiera nazionale della piccola e media editoria, che dopo essersi fermata per un’edizione a causa della pandemia, torna in presenza alla Nuvola dell’Eur di Roma, dal 4 all’8 dicembre. Il tema scelto per festeggiare il ventennale della manifestazione, promossa e organizzata dall’Associazione italiana editori, è la libertà. Ad ogni autore verrà chiesto di portare un volume che si è rivelato significativo nella sua vita, che lo ha aiutato a superare barriere e tabù.

Tra gli autori stranieri più attesi quest’anno ci sono Mario Vargas Llosa, Georgi Gospodinov, Benjamin Labatut, Fernando Savater, Guadalupe Nettel, Jon Kalman Stefansson, Andres Neuman, Tibor Fischer e Sandra Cisneros. Tra gli italiani interverranno Alessandro Baricco, Roberto Saviano, Zerocalcare, Giulia Caminito, Chiara Valerio, Nadia Terranova, Michela Murgia, Francesco Piccolo, Donatella Di Pietrantonio, Stefano Bartezzaghi e Paolo Di Paolo.

Per la prima volta aprirà al pubblico l’Auditorium della Nuvola, uno spazio avveniristico e suggestivo che ospiterà una serie di eventi speciali, a partire da ‘Mamma Carissima – Lettere inedite dall’archivio Camilleri’, ultimo capolavoro inedito del Maestro, in una lettura di Luca Zingaretti. Spazio anche a Zerocalcare che quest’anno dialogherà con Chiara Valerio: un excursus che toccherà tutti i lavori dell’artista romano, fino ad arrivare alla recente serie animata prodotta da Netflix. Tra gli altri appuntamenti previsti nell’Auditorium la lectio di Alessandro Baricco sul potere dei libri e l’omaggio di Ascanio Celestini a Pier Paolo Pasolini, in cui interverrà anche il neo assessore comunale alla Cultura, Miguel Gotor.

Al mondo dell’informazione spetta la missione cruciale di raccontare il delicato momento storico che stiamo vivendo e i mutamenti che ci attendono. A poche ore dal nuovo processo che lo vedrà coinvolto, alla Nuvola sarà presente Mohamed Hazem Abbas, amico di Patrick Zaki, in un incontro in collaborazione con Amnesty International, con Francesca Caferri e Riccardo Noury.

Sul tema della libertà e dei totalitarismi Ezio Mauro dialogherà con Adam Michnik, giornalista ed editore polacco, fondatore e direttore della Gazeta Wyborcza, mentre Francesca Mannocchi e Tonia Mastrobuoni converseranno insieme a Iwona Wyszogtodzka (membro di Obywatele RP e The Polish Women’s Strike).

Numerosi gli ospiti legati al mondo della musica, del cinema e della televisione. Lillo e Greg parleranno della loro biografia non autorizzata. Sergio Rubini dialogherà su Eduardo De Filippo con Leonetta Bentivoglio. Gabriele Mainetti sarà in fiera con Luca Valtorta per parlare dei suoi film. Arianna Finos intervisterà due dei più importanti registi italiani contemporanei: Cristina Comencini e Paolo Virzì. In Fiera arriveranno anche Carlo Verdone, Valerio Lundini, Riccardo Cotumacco, Michela Giraud, Jerry Calà, Enrico Vanzina, Saverio Raimondo.

La Fiera non poteva non dedicare ampio spazio a uno dei nodi cruciali dei nostri tempi, quello della salvaguardia dell’ambiente. Moltissimi gli incontri e le presentazioni di volumi che affrontano il tema della lotta al cambiamento climatico e della protezione del pianeta. Stefano Mancuso e Antonio Pascale, partendo dai loro libri, parleranno della riforestazione. Roberto della Seta presenterà il suo saggio ‘Ecologista a chi?’, una riflessione sul pensiero ambientalista, con Ermete Realacci e Nicola Zingaretti. Sarà infine dedicata al ‘dopo’, a come sta evolvendo l’editoria, l’agenda dei 26 incontri professionali: dopo l’emergenza, dopo le chiusure, dopo il 2020 che ha ridisegnato le regole del gioco degli attori della filiera. Si parte con un’anteprima in diretta streaming sul sito di AIE il 2 dicembre alle ore 11.30 con l’incontro ‘Venti giorni a Natale’ in cui saranno presentati i dati dell’andamento del mercato di varia adulti e ragazzi nei canali trade, in collaborazione con NielsenIQ. Ad apertura degli incontri professionali in Fiera, il 4 dicembre ci sarà invece la presentazione dell’indagine ‘La piccola e media editoria tra 2019 e 2020. Basta dire indie?’ (ore 12, Sala Aldus) per delineare e iniziare a discutere come questi profili si sono trasformati. La manifestazione è presieduta da Annamaria Malato e diretta da Fabio Del Giudice. Il programma è a cura di Silvia Barbagallo.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»