Disturbi gastrointestinali e ansia colpiscono 30% bimbi; Arriva l’ecografia polmonare anche in età pediatrica

edizione del 19 luglio 2018
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

https://www.youtube.com/watch?v=McMlbh4mZpc

DISTURBI GASTROINTESTINALI E ANSIA COLPISCONO 30% BIMBI

È esperienza comune che ansia e depressione accelerino o rallentino il tratto gastrointestinale. A fare il punto sulla relazione tra depressione, ansia e disturbi del tratto gastrointestinale nell’infanzia è Carlo di Lorenzo, direttore della Divisione di Gastroenterologia Pediatrica e Nutrizione presso il Nationwide Children’s Hospital in Ohio (Stati Uniti).

FEGATO GRASSO, IN ITALIA NE SOFFRONO 1,5 MILIONI DI BAMBINI

Il fegato grasso è spesso “una patologia non sintomatica. Il bambino gode di un benessere notevole, discreto, a volte anche assoluto e ciò rende difficile la diagnosi”. Fattori predisponenti esistono, “primo fra tutti l’obesità che rende il fegato ricco di grasso. Il secondo è l’assenza di movimento, che non permette a questo grasso di essere consumato e, quindi, si deposita e da’ inizio a un processo infiammatorio e in seguito fibrotico”. Lancia l’allarme Valerio Nobili, responsabile del reparto di Epatologia Gastroentorologia e Nutrizione dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesu’ di Roma, perché’ i numeri sono preoccupanti.

SIMEONI (UNIVERSITÀ LOSANNA): AMBIENTE INIZIO VITA INCIDE SU SALUTE

L’interazione tra l’ambiente dell’inizio della vita (gravidanza e prima infanzia) e il genoma (la
costituzione del bambino) determina in maniera importante le traiettorie di sviluppo. “Gli ultimi progressi fatti nelle biotecnologie e nell’epidemiologia hanno dimostrato che l’ambiente precoce al quale il bambino e’ esposto ha un’importanza maggiore per tutta la sua vita e la sua traiettoria di vita verso la salute o verso un rischio accentuato di malattie anche da adulto”. A parlarne e’ Umberto Simeoni, professore di Pediatria alla Facolta’ di Biologia e Medicina dell’Universita’ di Losanna.

EMERGENZA PEDIATRI, CIPE-SISPE-SINSPE LANCIANO PROPOSTE

La Federazione CIPe-SISPe-SINSPe lancia tre proposte alternative per gestire il pensionamento nei prossimi 5 anni di quasi il 50% dei pediatri di famiglia.

ARRIVA L’ECOGRAFIA POLMONARE ANCHE IN ETÀ PEDIATRICA

Ecografia polmonare, una metodica eccellente utilizzata da poco anche nel bambino e rappresenta un’ottima accuratezza diagnostica in età pediatrica. La presenta Alberto Chiara, presidente della Societa’ Italiana di Pediatria Ospedaliera.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»