Lezioni gratuite di sport con ‘Comune virtuoso’, nuovo progetto della piattaforma ValeVale

adriana riccio
Spiega tutto l'ideatrice della piattaforma, la campionessa di Taekwondo ITF Adriana Riccio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Abbiamo allargato gli orizzonti e ci siamo aperti alla Pubblica Amministrazione. Con il progetto ‘Comune virtuoso’ mettiamo a disposizione dei cittadini lezioni gratuite di sport, diversificando per fasce d’età ed esigenze. Per accedere basta un codice”. È l’ultima novità della piattaforma ValeVale, il portale di live fitness che in un semplice click permette di allenarsi anche da casa propria, seguendo un percorso personalizzato con un trainer o piccole lezioni di gruppo. Ne ha parlato con l’agenzia Dire Adriana Riccio, campionessa di Taekwondo ITF e ideatrice della piattaforma che, durante il lockdown, aveva spiegato l’importanza di non abbandonare lo sport, soprattutto per i giovanissimi, per quanti vivono condizioni di disagio e handicap e per chi sta uscendo da una riabilitazione e dalle cure. Resta quindi la vocazione anche sociale di Vale Vale che nel frattempo però esplora settori nuovi.

LEGGI ANCHE: VIDEO | Disabilità, ecco la piattaforma online per fare tutti gli sport a casa

Quella dei Comuni infatti non sarà l’unica novità. In cantiere “un progetto per le aziende rivolto al benessere dei dipendenti– ha annunciato Riccio- e un altro per i professionisti, come fisioterapisti o osteopati, che vogliono far proseguire ai propri pazienti in riabilitazione una ginnastica ad hoc”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»