Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Musica, Villa-Lobos e Rubinsky: Brasile al piano a Santa Cecilia

Oltre un secolo di musica brasiliana andrà in scena a Roma mercoledì 23 giugno
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Dal compositore Heitor Villa-Lobos alla pianista di fama internazionale Sonia Rubinsky, oltre un secolo di musica brasiliana andrà in scena a Roma mercoledì 23 giugno. L’occasione sarà una conferenza e un concerto gratuiti organizzati dall’ambasciata del Brasile in Italia che si terranno a partire dalle 19 al Conservatorio di musica di Santa Cecilia di Roma, in via dei Greci, tra le centrali piazza di Spagna e piazza del Popolo.

Rubinsky, nata nel 1957 da madre polacca e padre lituano a Campinas, nello Stato di San Paolo, si esibirà in un recital sull’opera del compositore brasiliano, nato a Rio de Janeiro nel 1887 e morto nella stessa città nel 1959. Villa-Lobos fu autore di più di 200 componimenti per pianoforte, con varietà di stile, tecnica pianistica, motivi ispiratori e durata. Mercoledì Rubinsky descriverà le principali caratteristiche di questi lavori in generale e dei cicli maggiori, riproducendo brani di Rudepoema, Cirandas, Prole do Bebê I e II, Ciclo Brasileiro, Bachianas Brasileiras numero 4 e Choros numero 5. Nella seconda parte del concerto, la pianista eseguirà Choros numero 5 e Ciclo Brasileiro (“Plantio do Caboclo”, “Impressões Seresteiras”, “Festa no Sertão”, “Dança do Índio Branco”).

Rubinsky, vincitrice proprio con la registrazione completa delle opere per pianoforte di Villa-Lobos del del premio ‘Miglior disco dell’anno’ dei Grammy Latino 2009 e indicata per i International Classical Music Awards 2020, ha iniziato i suoi studi musicali al Conservatorio di Campinas. Ha tenuto il suo primo recital all’età di cinque anni e mezzo e, all’età di 12 anni, si è esibita come solista con un’orchestra. Per continuare la sua formazione, è andata a studiare all’Accademia Rubin di Gerusalemme (ora Accademia di Musica e Danza di Gerusalemme). All’età di 16 anni, si è esibita per Arthur Rubinstein nel film ‘Arthur Rubinstein a Gerusalemme’. L’artista conseguito il dottorato di ricerca presso la Juilliard School di New York e si è esibita in prestigiose sale da concerto come la Carnegie Hall (Stern/Perlman Auditorium), la Alice Tully Hall, Bargemusic, Merkin Concert Hall e Miller Theatre di New York, Hertz Hall a Berkeley, La Maison de la Radio a Parigi, Sala São Paulo e Teatro Municipal a São Paulo, Brasile, il Recanati Hall in Israele e l’Aga-Zaal in Olanda.
La sua discografia comprende registrazioni di Bach, Debussy, Messiaen, Scarlatti, Mozart, Almeida Prado, Jorge Liderman, Gabriela Lena Frank, Villa-Lobos e Mendelssohn.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»