Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Il Garante porta il saluto agli studenti di Macerata, Treia, Pollenza Pieve Torina e Muccia

garante dei diritti marche giulianelli
Giulianelli rinnova il suo messaggio per l’avvio delle lezioni: in primo piano i disagi determinati dall’emergenza sanitaria e dal terremoto che ha colpito le Marche negli anni scorsi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ANCONA – In occasione dell’avvio dell’anno scolastico il Garante regionale, Giancarlo Giulianelli, incontra alcune classi del Convitto nazionale Leopardi e della scuola primaria Salvo d’Acquisto facente parte dell’Istituto comprensivo Enrico Mestica di Macerata.

“Rinnovo a tutti voi – ha sottolineato rivolgendosi agli studenti– l’invito a tenere sempre alto il confronto ed il dialogo, a ripartire con la necessaria determinazione e  con la speranza che, superato questo lungo e complesso periodo determinato dalla pandemia, il futuro sappia regalarvi pagine di vita ricche di soddisfazioni”.

Seconda tappa del Garante in alcune scuole di Treia, Pollenza, Pieve Torina e Muccia, accompagnato da amministratori locali con i quali ha avuto modo di confrontarsi su diversi progetti in cantiere.

Giulianelli non ha mancato di ricordare come gli studenti che frequentano le scuole dei comuni colpiti dal terremoto abbiano dovuto affrontare, nel corso di pochi anni, due emergenze di vaste dimensioni. “A tutti noi corre l’obbligo – ha concluso – di non abbassare mai la guardia e, per quanto possibile, di creare le condizioni affinchè la scuola ritorni a fornire continuità e certezze. Due elementi imprescindibili che sono stati messi in discussione dalle emergenze con le quali siamo costretti a convivere. Ma dobbiamo e possiamo farcela attraverso il contributo e la collaborazione di quanti sono chiamati ad interagire quotidianamente con il mondo della scuola”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»