Operazione contro il narcotraffico a Potenza, sei misure cautelari

Dalle indagini dei Carabinieri pusher spacciavano anche nei pressi di scuole, piazze e luoghi di aggregazione giovanile
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

POTENZA – I Carabinieri del comando provinciale di Potenza stanno eseguendo nelle province di Potenza e Lecce un’ordinanza di misura cautelare personale nei confronti di 6 indagati, ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione finalizzata al narcotraffico e detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti in concorso. Il provvedimento scaturisce da un’articolata attivita’ investigativa, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Potenza, che ha ricostruito gli assetti organizzativi, le attivita’ criminali e la capacita’ di controllo della “piazza di spaccio” del sodalizio con base operativa e logistica a Venosa.

Delle 6 misure cautelari, 3 sono in carcere, 1 ai domiciliari e 3 in divieto di dimora a Venosa. Dalle indagini dei Carabinieri, coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia del capoluogo lucano e cominciate a luglio 2019, pusher spacciavano cocaina, eroina, hascisc, marijuana anche nei pressi di scuole, piazze, ville comunali e luoghi di aggregazione giovanile di Venosa e in altri comuni del Potentino. Una vera e propria “associazione per delinquere con ruoli e compiti ben definiti” con a capo Riccardo Martucci, di 70 anni, e Kostantin Dobrev Kostov, di 21, entrambi in carcere. Le altre persone coinvolte nell’indagine sono Massimo Sileno (48), in carcere; Gennaro Coviello (26), ai domiciliari; Donato Lareglia (21) e Savino Luongo (20), nei confronti dei quali e’ stato emesso il divieto di dimora a Venosa, ed Eustachio Antonio Rossicone (38), indagato. Le accuse sono, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Gia’ durante gli scorsi mesi, i Carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato quattro persone e hanno sequestrato 361 grammi di hascisc, 180 grammi di cocaina, 700 grammi di eroina, 1,2 kg di marijuana e quattro bombe-carta.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»