Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tg Politico Parlamentare, edizione del 12 luglio 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

EUROPEI, LA FESTA DEGLI AZZURRI DA MATTARELLA E DRAGHI

Da Wembley al Quirinale, da Londra a Roma. I campioni d’Europa fanno festa nella Capitale dove sono ricevuti dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella e dal premier Mario Draghi. Le scene della finale fanno da sfondo ai festeggiamenti. Il gol di Bonucci, le parate decisive di Donnarumma, l’abbraccio tra Roberto Mancini e Gianluca Vialli sono le immagini che resteranno nella memoria degli Italiani. Anche il solitamente compassato Mattarella, al gol di Bonucci ha esultato in tribuna. Il video che lo ritrae rimbalza di sito in sito sulla rete. Ricorda un altro 11 luglio di vittoria per l’Italia, quando nel 1982 gli azzurri vinsero i mondiali di Spagna. In panchina Enzo Bearzot. In tribuna a esultare c’era Sandro Pertini.

TRIDICO: REDDITO CITTADINANZA AIUTA, ORA SALARIO MINIMO

Quasi 45 miliardi di euro per 20 milioni di persone. Sono gli aiuti messi in campo dall’Inps nel 2020 per sostenere le famiglie durante la pandemia. Dalla cassa integrazione ai bonus, fino alla Naspi e al reddito di cittadinanza. Proprio l’assegno per i disoccupati, ha detto il presidente dell’Istituto Pasquale Tridico, è uno “strumento potente che ha ridotto il rischio di tensioni sociali”. Illustrando la relazione annuale alla Camera, Tridico rilancia il salario minimo. Una misura che potrebbe coprire tra 2 a 4 milioni di lavoratori e avere effetti positivi anche sul gettito fiscale. Bocciata Quota 100 – che non ha spinto l’occupazione giovanile – e la proposta della pensione anticipata a 41 anni di contributi: costa troppo. Il blocco dei licenziamenti ha salvato 330mila posti di lavoro, ora è necessaria una riforma degli ammortizzatori universali, a cominciare dall’estensione dell’Iscro a tutte le partite Iva.

LA PACE NEI M5S, CONTE LEADER POLITICO

Torna la pace in casa Cinque Stelle, dove Beppe Grillo e Giuseppe Conte hanno trovato l’intesa sulla modifica dello statuto. L’ex premier sara’ considerato l’unico responsabile della determinazione e dell’attuazione della linea politica. Il Garante non interferira’, in forza di una netta separazione tra le funzioni di garanzia e quelle di azione. Il leader politico ha poteri di nomina degli organi che lo affiancheranno ed e’ il referente della comunicazione. Conte si dice pienamente soddisfatto dell’intesa. “Ci sono tutte le condizioni per rilanciare il Movimento”, spiega. Ora la ratifica delle decisioni prese avverra’ con un voto online che riguardera’ sia lo statuto che l’elezione del Capo politico.

IL PAPA TRA I PICCOLI PAZIENTI ONCOLOGICI

Rimarra’ ricoverato ancora qualche giorno, Papa Francesco che oggi ha incontrato alcuni piccoli pazienti del reparto di Oncologia del Gemelli, con i rispettivi familiari. Bergoglio ha completato il decorso post operatorio chirurgico, ma restera’ per un po’ in ospedale al fine di ottimizzare al meglio la terapia medica e riabilitativa. Il Papa ha anche salutato i degenti ricoverati al suo piano, intrattenendosi brevemente con il personale medico ed infermieristico. Domenica pomeriggio ha celebrato la Santa Messa nella Cappellina privata con il personale che quotidianamente lo assiste.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»