Tg Cultura, edizione del 12 marzo 2020

A cura della redazione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

L’EMERGENZA CORONAVIRUS COSTRINGE A CHIUDERE I LUOGHI DELLA CULTURA

Chiusi cinema, teatri, concerti, musei, biblioteche e parchi archeologici. L’ora X per i luoghi della cultura di tutta Italia è scattata domenica 8 marzo con l’entrata in vigore del decreto della Presidenza del consiglio dei ministri. “Una scelta necessaria e dolorosa”, ha detto il ministro per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo, Dario Franceschini, presa per contrastare l’emergenza Coronavirus. Il ministro ha chiesto “alle tv di programmare musica, teatro, cinema, arte e a tutti gli operatori culturali di usare al massimo i loro social e siti”.

IL MONDO DELLE IMPRESE CULTURALI CHIEDE SOSTEGNO AL MINISTERO

Estensione degli ammortizzatori sociali, rinvio dei pagamenti contributivi e indennizzi per mostre ed esposizioni sospese. Colpito “più di altri” dall’emergenza Coronavirus, il mondo delle imprese culturali si unisce e chiede sostegno al ministro dei Beni e delle Attività culturali e del turismo, Dario Franceschini. In una lettera, Federculture, Coopculture e Confindustria Cultura invocano interventi urgenti e strutturali da tradurre, finita la crisi, in un programma efficace di azioni di rilancio a livello nazionale e declinabile anche nelle diverse regioni.

DA FIORELLO AGLI UFFIZI, VOLA LA CAMPAGNA SOCIAL#IORESTOACASA

Artisti, musicisti, cantanti, attori e attrici e anche scrittori. E poi musei, parchi archeologici e teatri. Il mondo della cultura si mobilita e abbraccia la campagna #iorestoacasa, nata sui social network per invitare tutti, ragazzi e ragazze in primis, a limitare gli spostamenti e bloccare i contagi di Coronavirus. Da Fiorello agli Uffizi, da Elodie al Colosseo, l’appello è trasversale e tramite Facebook, Twitter e Instagram si traduce in minishow, tour virtuali alla scoperta delle collezioni d’arte e maratone di lettura, tra grandi classici e fumetti.

VENERDÌ ‘L’ITALIA CHIAMÒ’, 18 ORE IN LIVE STREAMING CONTRO IL CORONAVIRUS

Protagonisti del mondo della cultura, della scienza, dell’economia, dell’innovazione. Voci e volti della radio e della tv. Attori, scrittori, cantanti, scienziati. Tutti uniti in un grande live streaming per raccontare al mondo come reagisce il nostro Paese davanti all’emergenza Coronavirus. È l’Italia chiamò, la maratona solidale di 18 ore che prendera’ vita venerdi’ 13 marzo dalle 6 alle 24 su litaliachiamo2020.it, su YouTube e su centinaia di altri siti di news e di emittenti che metteranno a disposizione le proprie frequenze e i propri spazi. Prevista anche una raccolta fondi destinata ai reparti di terapia intensiva maggiormente stressati dall’emergenza.

:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»