Tg Scuola, edizione del 12 febbraio 2021

Si parla di: Safer Internet Day; Cyberbullismo; Foibe
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

SAFER INTERNET DAY, GIOVANI E ISTITUZIONI PER UN INTERNET MIGLIORE

La pandemia ha esaltato tutte le potenzialità del digitale, moltiplicando però anche i suoi pericoli. Sono aumentati i casi di cyberbullismo ed hate speech, ma anche la consapevolezza che per combattere questi fenomeni, l’unica strada possibile sia quella di educare i più giovani a un corretto uso della rete. Se n’è parlato durante il Safer Internet Day, la Giornata mondiale per la sicurezza in Rete, che come ogni anno è stata celebrata dal ministero dell’Istruzione con un evento nazionale organizzato dal Safer Internet Centre Italiano – Generazioni Connesse. Quest’anno l’evento si è svolto online, in diretta sui canali social del ministero dell’Istruzione e di Generazioni Connesse. Una giornata in cui istituzioni, decisori politici ed esperti hanno dialogato con i giovani connessi dalle scuole di tutta Italia per approfondire le tematiche del ‘Better Internet for Kids Policies’, ovvero opportunità e criticità connesse al mondo virtuale.

CYBERBULLISMO, PREMIATI I VINCITORI DEL CONCORSO PER GLI ISTITUTI DI BOLZANO

Hanno scritto decaloghi, montato filmati e vestito i panni di attori o registi. Sono gli studenti che hanno partecipato al concorso contro il cyberbullismo e l’hate speech promosso dalla sovrintendenza di Bolzano. Ragazzi e ragazze che hanno sposato la causa dell’uso responsabile della rete con l’obiettivo di rivolgersi direttamente ai loro coetanei. I vincitori del progetto, avviato in collaborazione con l’agenzia di stampa Dire e diregiovani.it, sono stati proclamati in diretta sulla pagina Facebook e sul canale Youtube di diregiovani.it.

FOIBE, CON DIREGIOVANI LE SCUOLE RACCONTANO LA STORIA

Non solo un evento celebrativo, ma un vero momento di coinvolgimento e riflessione. È così che l’agenzia di stampa Dire e diregiovani.it hanno voluto raccontare i progetti realizzati dalle scuole in occasione del Giorno del Ricordo, istituito nel 2004 per rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe. A raccogliere il testimone di una storia che chiede di essere raccontata, sono oggi gli studenti italiani dell’istituto ‘Primo Levi’ di Montebelluna, capofila del progetto ‘Storia e identità’, i ragazzi del liceo classico e linguistico ‘Francesco Petrarca’ di Trieste e gli alunni dell’Istituto comprensivo ‘Sabatini’ di Borgia.

ARRIVANO I ‘RIS’, I RAPPRESENTANTI D’ISTITUTO DI SCUOLAZOO

Incoraggiare e organizzare la partecipazione studentesca. È questo lo scopo di Ris (Rappresentanti d’Istituto di ScuolaZoo), progetto ideato nel 2013 da ScuolaZoo e presentato in diretta sui canali social di diregiovani.it. Ris, l’unico network di rappresentanti d’istituto apartitico in Italia, ha l’obiettivo di ascoltare gli studenti e azionare un cambiamento in grado di creare una scuola migliore dall’interno. Durante la diretta sono intervenuti 6 dei 402 rappresentanti sparsi in tutta Italia.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»