Siria, Damasco invita gli esperti Opac per un’inchiesta sull’attacco chimico

Il Consiglio di sicurezza dell'Onu dovrà decidere entro oggi se adottare sanzioni specifiche contro il governo siriano
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il governo di Damasco ha invitato gli osservatori dell’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (Opac) a Douma affinché indaghino sul presunto attacco chimico avvenuto domenica. “La Siria conferma la sua volontà di di cooperare con l’organizzazione“, ha detto un responsabile del ministero degli Esteri siriano, stando all’agenzia di stampa ‘Sana’.
“Il ministero – ha proseguito il responsabile – rivolge un invito ufficiale all’Opac affinché invii una missione che faccia luce sui fatti di Douma e avvii un’inchiesta sulle accuse riguardanti il presunto uso di armi chimiche”. L’uso di gas letali per l’uomo a Douma, già oggetto da giorni dell’offensiva governativa, ha destato critiche da vari Stati e organizzazioni internazionali. Il Consiglio di sicurezza dell’Onu, che si è già riunito nella serata di ieri in via straordinaria, dovrà decidere entro oggi se adottare sanzioni specifiche contro il governo siriano, sospettato dell’attacco.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»