Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

In Valle d’Aosta 10 corsi di formazione professionale

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

(DIRE – Notiziario Sanità e Politiche sociali) Aosta, 9 gen. – Orientare i ragazzi in uscita dalle scuole medie nella scelta del loro futuro professionale. Questo l’obiettivo dell’incontro organizzato per martedì 11 gennaio, alle 18, alla Cittadella dei Giovani di Aosta, dall’assessorato regionale allo Sviluppo economico, nell’ambito della campagna di informazione “ProSkill – La Formazione chiamala futuro”. In vista delle iscrizioni, durante la serata saranno presentati i dieci percorsi di Istruzione e Formazione professionale (Iefp), a valenza triennale o quadriennale, attivi per l’anno scolastico 2022/2023. Si potrà scegliere tra: tecnico dello sviluppo e gestione di prodotti e servizi digitali; operatore elettrico – indirizzo installazione e manutenzione di impianti elettrici civili; operatore termoidraulico; operatore agricolo – indirizzo gestione degli allevamenti oppure coltivazione di piante erbacee, orticole, legnose in pieno campo ed in serra; operatore alla riparazione dei veicoli a motore – indirizzo carrozzeria; operatore alla riparazione dei veicoli a motore – indirizzo meccanica; operatore alla ristorazione – commis di cucina; operatore alla ristorazione – commis di sala/bar; operatore del benessere – acconciatura; operatore del benessere – estetica.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»