Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Minimum Fax lancia la collana gli ‘Introvabili’

collana introvabili minimum fax
Prime due uscite Remigio Zena e Manuel Azana. Briasco: "Recuperiamo testi spariti ancora oggi necessari"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Restituire ai lettori testi spariti, fuori catalogo, da anni non più reperibili, ma sopravvissuti all’usura del tempo, in grado ancora oggi di essere attuali, di più: necessari. Nasce con questo obiettivo ‘Introvabili‘, la nuova collana di Minimum Fax, che da pochi giorni ha pubblicato le prime due uscite: ‘La bocca del lupo’ di Remigio Zena, capolavoro del tardo verismo ambientato a Genova, e ‘La veglia a Benicarlò’ di Manuel Azana, scritto nel 1937 dall’ultimo presidente della Repubblica spagnola prima della vittoria franchista nel 1939.

Spiega Luca Briasco, direttore editoriale di Minimum Fax e ideatore della collana, curata da Alfredo Lavarini: “La nostra è una casa editrice fatta da lettori forti, leggiamo tantissimo e ci siamo resi conto di avere tutti quanti dei libri che abbiamo perso per strada, che non si trovano più. Il mercato produce migliaia di libri l’anno e ha un tasso di obsolescenza spaventoso, i libri spariscono. L’idea è quella di recuperarne alcuni e scoprire se ancora oggi continuano a significare qualcosa. Capita che libri che trent’anni fa non ci dicevano nulla, oggi siano in grado di spiegare il presente”.

La collana si svilupperà su blocchi di due uscite, una italiana e una straniera. “L’idea che sta dietro la collana è anche quella di coinvolgere la comunità dei lettori. Per questo stiamo costruendo una sezione sul sito in cui lettori, librai, tutti potranno segnalarci i loro personali libri introvabili – sottolinea Briasco -. Finora sono arrivate in casa editrice più di seicento proposte e il curatore sta rispondendo personalmente a tutte queste mail. Ci sarà una forma di riconoscimento per chi proporrà libri che ci convincono in pieno e a noi erano sfuggiti: la citazione diretta per nome del proponente oltre a delle copie di cui verrà omaggiato”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»