Manovra, plastic e sugar tax slitteranno a luglio

In corso negoziato a Palazzo Chigi: a quanto si apprende, sul tavolo c'è l'idea di uno slittamento di plastic e sugar tax a luglio. Ma Italia viva insiste per il 2021
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il negoziato a Palazzo Chigi sulla manovra con Italia viva è ancora in corso e la quadra non c’è. L’ipotesi sul tavolo, a quanto si apprende, resta quella di rinviare sia la plastic tax che la sugar tax a luglio 2020. Sembra però che il partito di Renzi continui di fatto a chiedere lo slittamento a gennaio 2021.

Altro elemento che potrebbe avvicinare Iv alla posizione del governo è la possibilità di abbassare ulteriormente l’imposta sulla plastica, portandola da 0,50 a 0,40 centesimi al chilogrammo. Intorno alle 19 il premier Giuseppe Conte ha lasciato Palazzo Chigi in macchina, ma prosegue il tavolo di discussione.

Nodo plastic tax, Renzi: “Non voglio voto, ma se ci costringono..”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»