Sondaggio gradimento su governatori e sindaci, Zaia e Decaro i più amati

È quanto emerge dal sondaggio 'governance poll' pubblicato dal Sole 24 Ore
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Ci sono Luca Zaia, governatore del Veneto, e Antonio Decaro, sindaco di Bari, al primo posto della classifica degli amministratori locali piu’ popolari in Italia col 70% delle preferenze. Secondo il sondaggio ‘governance poll’ pubblicato oggi dal Sole 24 Ore (agli intervistati, un campione di 1.000 elettori per ogni regione e ogni comune, e’ stato chiesto se, in caso di elezioni oggi, votassero a favore o contro il governatore e il sindaco in carica) tra i piu’ popolari spiccano quattro governatori del centrodestra: dopo Zaia, in cima alla classifica ci sono infatti il leghista Massimiliano Fedriga del Friuli-Venezia Giulia (59,8%), la leghista Donatella Tesei dell’Umbria (57,5%) e la forzista Jole Santelli della Calabria (57,5%). Il primo governatore del centrosinistra in lista e’ il dem Stefano Bonaccini dell’Emilia-Romagna (54%), al quinto posto in classifica. In discesa Michele Emiliano (Pd) in Puglia (al penultimo posto, -7,1%) e Attilio Fontana (Lega) in Lombardia (13esimo su 18 posizioni, -4,4%). All’ultimo posto (con poco piu’ del 30%) si piazza il governatore del Lazio Nicola Zingaretti, segretario del Pd.

LEGGI ANCHE: 

Nella governance poll dei sindaci al secondo posto c’e’ Cateno De Luca (Messina, Lista civica), terzo posto ex aequo a Marco Bucci (centrodestra, Genova) e Giorgio Gori (centrosinistra, Bergamo). Debacle per le sindache 5 stelle Virginia Raggi (penultimo posto, -29%) e Chiara Appendino (97esimo posto, -10,9%). Deludente anche la performance del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris (al 100esimo posto con un calo di 24 punti). Tra le grandi citta’, in lieve crescita i sindaci di Firenze Dario Nardella (34esimo posto) e di Milano Giuseppe Sala (52esimo).

DE CARO: “A PRESCINDERE DAL SONDAGGIO SENTO L’AFFETTO DEI MIEI CONCITTADINI”

“Indipendentemente dal sondaggio, sento l’affetto dei miei concittadini. Il risultato ovviamente mi rende felice, pero’ non e’ un risultato personale ma di una squadra che lavora insieme da tanto tempo e, se mi permettete, e’ un risultato della citta’“. È il commento del sindaco di Bari e presidente Anci Antonio Decaro al primo posto raggiunto nella classifica stilata dalla testata ‘Il Sole 24 Ore’ relativa all’indice di gradimento dei sindaci d’Italia. “Quando mi candidai per la prima volta sei anni fa dissi che il sindaco puo’ avere le migliori idee per una citta’ ma e’ la citta’ che deve avere dei traguardi e per fortuna, piano piano, questa citta’ li sta raggiungendo”, ha aggiunto Decaro per poi evidenziare che “per i sindaci in prima linea, se guardate i risultati del sondaggio, i dati di fiducia sono tutti alti. Perche’ i sindaci si sono impegnati in prima persona come fanno sempre, sono i terminali piu’ esposti della Repubblica, come dice il presidente Mattarella, siamo le istituzione di prossimita’, quelle piu’ vicine ai bisogni, alle difficolta’, ma anche ai sogni dei nostri concittadini. Questo fanno i sindaci: stanno vicini alla loro comunita’ e cercano di tenerla insieme e questo e’ un momento importante per tenere insieme le nostre comunita’”.

In riferimento “a questo periodo particolare della vita del nostro Paese”, il primo cittadino ha sottolineato come lui ed i suoi colleghi abbiano dovuto tenere insieme “la nostra comunita’ durante l’emergenza sanitaria. Abbiamo visto morire tante persone nelle nostre citta’ e ci siamo sentiti impotenti. Siamo stati i custodi delle preoccupazioni dei nostri concittadini e oggi siamo i custodi delle loro aspirazioni nelle fase della ripresa per le nostre comunita’, per le nostre citta’, per il nostro Paese”. “Oggi e’ venuta a mancare una persona che ha un legame speciale anche con questa citta’, il maestro Morricone. Morricone diceva ‘io non lo so se esiste il colpo di fulmine, sicuramente esiste la tenuta, la coerenza, la serieta’, la durata’ e quelli sono i principi ai quali cerco di ispirarmi come sindaco”, ha concluso.

LEGGI ANCHE: C’era una volta Ennio Morricone, compositore da Oscar

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

6 Luglio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»