Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

VIDEO | “I veri piaceri sono segreti”: così Stefano Accorsi invita i turisti in Emilia-Romagna

Stefano Accorsi spot Regione Emilia-Romagna
L'attore è il protagonista dello spot voluto dalla Regione per rilanciare il turismo: in 30 secondi scorrono istantanee di piazze, porticati, chiese, teatri, cupole affrescate e sale museali da Piacenza a Rimini
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – “L’Emilia-Romagna è una terra di piaceri proibiti. Dici che vieni qua perché si mangia bene, poi di nascosto vai a gustarti le città d’arte. Con la scusa delle notti folli, ti godi 202 teatri, 530 musei, oltre 100 chilometri di portici, migliaia di spettacoli nelle sere d’estate. Ma abbiamo una reputazione da difendere: quindi, per favore, non dire che vieni qua per l’arte e la cultura: i veri piaceri sono segreti. Emilia-Romagna, Italia”. Parola di Stefano Accorsi, protagonista del nuovo spot da 30 secondi, ironico e non senza un pizzico di ‘malizia’, voluto dalla Regione Emilia-Romagna per risvegliare l’interesse turistico verso la regione al tempo dell’emergenza sanitaria.

Il nuovo spot di Accorsi, ingaggiato già l’anno scorso dal presidente Stefano Bonaccini come testimonial, è tarato dunque sulle città d’arte ma vuole essere un gancio per tutta l’industria turistica regionale, in vista dell’estate e oltre. La nuova iniziativa promozionale viene lanciata oggi in videoconferenza senza lo stesso Accorsi, che manda un messaggio di ringraziamento perché impegnato sul set altrove: “Abbiamo pensato che unire poesia, ironia e leggerezza, oltre alla bellezza delle immagini, fosse la strada migliore”, spiega in video l’attore.

Promosso da Apt Servizi, in collaborazione con le Destinazioni Turistiche Bologna-Modena, Visit Emilia e Visit Romagna, il video sarà al centro di una campagna di comunicazione che dal 9 maggio al 5 giugno prevede oltre 800 passaggi sulle più importanti reti televisive nazionali. Si tratta di un investimento complessivo di oltre 500.000 euro, per la Regione, che non esaurisce tutta la campagna sulle città d’arte ma che rientra dunque nella più vasta strategia di comunicazione via tv e web avviata nel 2020 con Accorsi.

Un biglietto da visita perfetto– lo definisce Bonaccini- per dare il benvenuto alla nuova stagione turistica dopo un anno così difficile segnato dalla pandemia. Il presidente Draghi ha ragione: il turismo è fondamentale per la ripartenza del Paese e l’Emilia-Romagna è pronta. Dalla montagna alla costa, dai borghi all’enogastronomia, dalla cultura alle città d’arte, così ben narrate da Stefano Accorsi, che ringrazio, invitiamo tutti- sprona il presidente della Regione- a prenotare le prossime vacanze da noi, ovviamente nel pieno rispetto delle regole di sicurezza”.

Il video è prodotto da The Solo House, su script di Fabio Bonifacci e Accorsi e con la regia di Paolo Freschi. Si susseguono, nei 30 secondi, istantanee di piazze, porticati, chiese, teatri, cupole affrescate e sale museali da Piacenza a Rimini. Lo spot girerà su Canale 4, Rete 4, La7, TgCom24, LaEffe, Real Time, Nove, DMax, Food Network, Sky Tg 24, Sky Cinema, Sky Arte, Classica, Cine 34, Premium Cinema, con programmazione all’interno di alcune delle trasmissioni di intrattenimento più seguite. Ad esempio, il 26 maggio andrà in onda su Rai Uno all’interno della trasmissione ‘Ulisse’ di Alberto Angela, su Rai Tre il 15 maggio prima di ‘Sapiens-Un solo pianeta’ di Mario Tozzi e, sempre su Rai Tre, il 23 e 30 maggio, sarà trasmesso nell’ambito di ‘Che tempo che fa’ di Fabio Fazio. A questi passaggi si aggiungono le messe in onda nell’ambito di ‘Propaganda Live’ su La7 e ‘Fratelli di Crozza’ sulla Nove.

LEGGI ANCHE: Bonaccini: “Bene Draghi sul green pass Italia, accelera quello europeo”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»