Covid, la proposta di Sibilia: “Parlamentari diano parte stipendio a emergenza”

"Da anni i parlamentari M5S si tagliano lo stipendio. Noi come sempre ci siamo, gli altri partiti?", domanda il Sottosegretario all'Interno
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Marzo purtroppo non sarà un mese semplice tra contagi, varianti e zone rosse. Però se chiediamo ai cittadini di fare sacrifici, dobbiamo essere pronti a farne anche noi. Da anni i parlamentari M5S si tagliano lo stipendio: abbiamo accumulato un residuo di circa 7 milioni che possiamo destinare subito all’emergenza Covid. Sarebbe un buon esempio da parte di tutti i parlamentari attuare un taglio dei propri stipendi almeno per i mesi di marzo e aprile per dare un segnale concreto durante questa emergenza. Vogliamo fare un piccolo gesto congiunto per aiutare ospedali e imprese? Noi come sempre ci siamo, gli altri partiti?”. Lo domanda su Facebook il Sottosegretario all’Interno Carlo Sibilia (M5S).

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»